O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Notizie ed iniziative relative a Debian e al Software Libero

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda razor » 09/10/2013, 14:31

Pare sia partita una campagna, molto aggressiva, da parte di un gigante (indovinate quale) del software proprietario. Mi pare diano molta enfasi alla possibilità di ridurre i costi; PA e scuola sono chiaramente tra gli obiettivi.

Sono curioso di sapere cosa ne pensano gli altri partecipanti alla discussione. Personalmente ho l'impressione che la proposta di soluzioni alternative, se presentata esclusivamente come opportunità di risparmio, possa venire facilmente neutralizzata.
Avatar utente
razor
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 171
Iscritto il: 11/05/2013, 17:56
Località: Genova (più o meno)

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda galileo75 » 09/10/2013, 14:48

Esatto, per questo che non bisogna puntare sui costi ma sui principi sani del Free Software.
Io feci dei lavori per una organizazzione caritatevole dove usano prodotti closed.
Quando proposi loro di installare GNU/Linux mi dissero che non pagavano alcun tipo di licenza in quanto erano offerti.
Usare software chiuso nelle scuole per esempio è come donare la droga da piccoli gratuitamente sapendo che da grandi ne diverranno consumatori.

[Politica On]
Se non idoneo i Mod cancellino questo pezzo.
In uno spettacolo Grillo disse bene che se all'epoca di Galileo le idee non fossero girate apertamente, Galileo non avrebbe potuto perfezionare quello che divenne il cannocchiale.
Lo stesso principio si applica a qualsiasi cosa.
Peccato che poi il M5S usa fb, iBlah, piattaforme chiuse per fare i loro incontri ecc..
[Politica Off]
Avatar utente
galileo75
Sr. Member
Sr. Member
 
Messaggi: 400
Iscritto il: 29/03/2006, 9:46

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda Risca » 09/10/2013, 15:44

galileo75 ha scritto:[Politica On]In uno spettacolo Grillo disse bene che se all'epoca di Galileo le idee non fossero girate apertamente, Galileo non avrebbe potuto perfezionare quello che divenne il cannocchiale.[Politica Off]

Vallo a dire a Giordano Bruno, o comunque a Galileo stesso e poi ne riparliamo. E che dire dell'indice dei libri proibiti? Altro che SOPA!
Avatar utente
Risca
e-zine member
e-zine member
 
Messaggi: 2011
Iscritto il: 09/02/2009, 11:37
Località: Torino-Milano

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda galileo75 » 09/10/2013, 16:06

Beh poi c'era la censura :D
Avrei dovuto essere più preciso esprimendomi, io parlo strettamente di conoscenza.
Se ben ricordo l'idea del cannocchiale fu ripresa dopo una scoperta di un Olandese da Galileo e da quest'ultimo sviluppata.
Chiaramente eran tempi difficili .. ho preso l'esempio forse infelice di Galileo ma avrei potuto prenderne altri.
La conoscenza deve essere liberamente accessibbile affinché tutti possiamo imparare e migliorare.
Avatar utente
galileo75
Sr. Member
Sr. Member
 
Messaggi: 400
Iscritto il: 29/03/2006, 9:46

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda vioma » 09/10/2013, 23:58

galileo75 ha scritto:Mi intrometto dopo aver letto tutto il thread.
Vi mando l'indirizzo del responsabile per l'Italia della FSFE che si coccupa di questa campagna:
Alessandro Polvani
Italy deputy coordinator
alessandro.polvani@fsfe.org

Se volete potete provare a contattarlo.
PS: Trovo questa iniziativa lodevole ma l'uso di fb è scelta davvero infelice. Immagino sia una cosa che venga dal M5S che è nonostante lo spazio dedicato a RMS veramente poco sensibile all'uso del FS.

In merito alla prima chicca, ti ringrazio tantissimo.
Nel merito della seconda stiamo cercando di creare un sito open, ma a tempo perso è una gran fatica.
Avatar utente
vioma
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 02/04/2009, 7:40
Località: Mascalucia, provincia di Catania

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda galileo75 » 11/12/2013, 20:25

In questi giorni sulla ml edu-team della FSFE sta girando un thread molto interessante sull'uso del FS nelle scuole pubbliche.
Ho visto oggi il post del prof. Cantaro su questo forum.

Debianizzati è un'ottima vetrina sul mondo Debian in Italia e pensavo che anche se capisco sia leggermente off-topic nel senso stretto di Debian, forse si potrebbe aprire una sezione che raccolga link su delle esperienze sul campo di uso del FS sia nelle aziende che nelle PA e/o scuole pubbliche.
Potrebbe essere un buon riferimento per chi decide di usare alternative libere?
Naturalmente si tratterebbe di non fermarsi a realtà solo italiane ma anche di quelle all'estero.

Per esempio:
http://opensource.com/education/13/6/kolab
E ne ho tanti altri diversi.
Che ne pensate? Inutile? Naif? Non appartenente allo scopo del forum (capisco)?
Avatar utente
galileo75
Sr. Member
Sr. Member
 
Messaggi: 400
Iscritto il: 29/03/2006, 9:46

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda Danielsan » 12/12/2013, 5:44

@ Ferdybassi

I tuoi interventi sono molto interessanti e pertinenti.

Comunque io sono dell'avviso che nella PA ci debba girare il software libero, inizialmente per tutte quelle mansioni che con la gestione hanno poco a che fare, non è solo un fatto di "risparmiare" le licenze alle PA è che dopo indirettamente le fai risparmiare anche a me perché non mi obblighi a utilizzare software che non voglio. Mi riferisco ad esempio al monopolio culturale di Word e dei suoi formati proprietari.

Sulla questione che hai sollevato sui "gestionali" sicuramente esistono tanti software opensource validi ma solo se seguiti da persone preparate. Certo esistono multinazionali che basano il loro business su software opensource come RedHat e Novell, quindi se dovessimo parlare di pescecani divora soldi non fa tanta differenza, moralmente e politicamente, se sostituisci M$ con uno di questi concorrenti. Qualitativamente forse potremmo presumere che il software opensource sia migliore di quello della casa di Redmond.
Mi rendo conto che è una sfida ardua, anche se non tutte le realtà della PA sono così complesse come quelle che hai descritto, però utilizzare software libero nella PA, quello di qualità, potrebbe avere dei vantaggi: stimolerebbe la creazione di imprese specializzate nel settore; migliorerebbe la qualità del servizio (risparmiandoci applicazioni fatte coi piedi) perché il codice, essendo esplorabile, sarebbe un bel campo di battaglia che favorirebbe i più bravi.

Purtroppo anni di monopolio M$ hanno creato un pantano melmoso difficile da attraversare e da bonificare.
Debian Testing/Sid amd64
systemd ha reso GNU/Linux più brutto...
Avatar utente
Danielsan
Hero Member
Hero Member
 
Messaggi: 1427
Iscritto il: 10/07/2009, 19:23
Località: Roma

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda galileo75 » 14/12/2013, 9:41

razor ha scritto:Pare sia partita una campagna, molto aggressiva, da parte di un gigante (indovinate quale) del software proprietario. Mi pare diano molta enfasi alla possibilità di ridurre i costi; PA e scuola sono chiaramente tra gli obiettivi.

Sono curioso di sapere cosa ne pensano gli altri partecipanti alla discussione. Personalmente ho l'impressione che la proposta di soluzioni alternative, se presentata esclusivamente come opportunità di risparmio, possa venire facilmente neutralizzata.


Grazie per il link, me lo ero perso.
http://www.digitalipercrescere.it/PMI/T ... Italia.htm
"Il saluto di Carlo Purassanta, Amministratore Delegato di Microsoft Italia, a Go On Italia, il progetto per la formazione e l'informazione su internet e nuove tecnologie che partirà il primo febbraio 2014 in Friuli e sarà rivolto a docenti e studenti delle scuole, piccole imprese artigiani."

Questa cosa è totalmente vergognosa.
"Go On Italia" l'ha scritto la Brambilla (mi ricorda "Magic Italy")? Secondo me dovrebbe chiamarsi "Go Down Italia".
Ho scritto una mail alla regione FVG per ricordare l'importanza dei formati aperti e del Free Software.
Avatar utente
galileo75
Sr. Member
Sr. Member
 
Messaggi: 400
Iscritto il: 29/03/2006, 9:46

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda Danielsan » 14/12/2013, 15:19

A quanto pare il comune di Monaco di Baviere è riuscito nell'impresa di fare il passaggio da Win a GNU/Linux.

http://www.lffl.org/2013/12/monaco-di-b ... e-100.html
Debian Testing/Sid amd64
systemd ha reso GNU/Linux più brutto...
Avatar utente
Danielsan
Hero Member
Hero Member
 
Messaggi: 1427
Iscritto il: 10/07/2009, 19:23
Località: Roma

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda vioma » 14/12/2013, 15:29

Ieri sono stato a questo evento:https://www.facebook.com/events/639604279424656/?fref=ts.
La sala era stracolma.
Mi è piaciuto molto l'intervento di un membro del lug di Catania nel merito del software libero nella pubblica amministrazione.
Soprattutto l'intervento che riguardava la riflessione che su software "closed" viaggiano informazioni apparentemente di nostra proprietà.
Avatar utente
vioma
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 02/04/2009, 7:40
Località: Mascalucia, provincia di Catania

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda galileo75 » 14/12/2013, 15:42

Ottima notizia quella del comune di Monaco di Baviera.

Noi invece abbiamo Go Down Italia.
Avatar utente
galileo75
Sr. Member
Sr. Member
 
Messaggi: 400
Iscritto il: 29/03/2006, 9:46

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda razor » 14/12/2013, 15:55

vioma ha scritto:Ieri sono stato a questo evento:https://www.facebook.com/events/639604279424656/?fref=ts.
La sala era stracolma.
Mi è piaciuto molto l'intervento di un membro del lug di Catania nel merito del software libero nella pubblica amministrazione.
Soprattutto l'intervento che riguardava la riflessione che su software "closed" viaggiano informazioni apparentemente di nostra proprietà.


Concordo pienamente sul fatto che politiche di sicurezza e tutela della privacy siano realmente possibili solo quando il codice è accessibile, e questo dovrebbe essere il punto centrale nella "politica informatica" di governi e pubbliche amministrazioni.
Avatar utente
razor
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 171
Iscritto il: 11/05/2013, 17:56
Località: Genova (più o meno)

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda vioma » 15/12/2013, 7:43

razor ha scritto:
vioma ha scritto:.......

Concordo pienamente sul fatto che politiche di sicurezza e tutela della privacy siano realmente possibili solo quando il codice è accessibile, e questo dovrebbe essere il punto centrale nella "politica informatica" di governi e pubbliche amministrazioni.

Il 14 Gennaio 2014 terrò all'A.R.S. una conferenza proprio su questo tema, interverrà pure Monia Benini, Macroeconomista e tanti altri. Tutto in favore dell'Open Source a difesa della politica economica degli stati.
Spero di coinvolgere i Lug di Catania e Palermo.
Spero di fare una diretta streaming con Hangout pubblico.
Sarà l'inizio, spero, di un cammino verso la libertà...informatica nella pubblica amministrazione!!
Avatar utente
vioma
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 02/04/2009, 7:40
Località: Mascalucia, provincia di Catania

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda razor » 16/01/2014, 19:06

Novità sul tema della discussione: l'Agenzia per l'Italia Digitale ha pubblicato una circolare importante. La lettura del documento non è alla mia portata, ma c'è un post dell'avvocato Carlo Piana che fornisce una sintesi delle metodologie che saranno necessarie per l'adozione di software da parte delle PA.
Avatar utente
razor
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 171
Iscritto il: 11/05/2013, 17:56
Località: Genova (più o meno)

Re: O.S.P.A. - Open Source nella Pubblica Amministrazione

Messaggioda jerrino77 » 10/03/2014, 17:26

ferdybassi ha scritto:
Uno sprovveduto che va a presentare le magie di Postgree in una scuola può trovarsi davanti a questa domanda:
"io per mandare i flussi dell'IRAP uso OpenSISSI, che esporta un tracciato syb che carico sul SIDI tramite Columbus usando le mie credenziali MEF. Lo posso fare con Linux?"


Scusatemi se riprendo questa discussione, ma stavo cercando di reperire informazioni e sono capitato su questa pagina. Anche nelle mie intenzioni c'è la volontà di proporre al mio Comune la possibilità di passare all'OSS, magari cercando di ottenere qualche sovvenzione per approfondire il discorso (magari!!!!!!). Ho notato le difficoltà che ferdybassi metteva in evidenza, tutte "obiezioni" corrette e condivisibili. Nello specifico, però mi sono soffermato sul discorso che ho riportato nel quote: per ovviare a tale problema, non sarebbe sufficiente una macchina Windows che gira l'applicativo (o gli applicativi) in questione 24/7, alla quale i vari operatori si connettono in remoto tramite openVNC?

Grazie per l'attenzione
Avatar utente
jerrino77
Newbie
Newbie
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 10/03/2014, 17:16

PrecedenteProssimo

Torna a News ed Iniziative

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite

cron