Come formulare quesiti tecnici al forum

Discussioni relative alla Gestione del wiki Guide@Debianizzati.Org

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda More+ » 02/07/2010, 9:53

Confesso di non aver mai letto le Linee Guida del forum (e sì che ho avuto ben quattro anni per farlo), le Netiquette, i vari Disclaimer e le Privacy ...sono un gran peccatore e un utente negligente.
Ma siamo in un'epoca in cui siamo oberati dall'eccessiva informazione/documentazione. Il “cerca” è diventato difficile non più per “trovare delle informazioni” ma per il “riuscire a fare la cernita delle informazioni corrette”. Quello che una volta si risolveva dicendo a una persona (un po' inesperta) “cerca” e bastava poi spiegare quale strumento di ricerca usare (“utilizza Altavista”,“c'è la casella CERCA in alto”, “gooogla”...) oggi non è più sufficiente, c'è una tangibile e inevitabile nuova forma di difficoltà: fare una cernita dei risultati e capire quali informazioni sono esatte per il nostro caso.

Cercate “installare driver NVIDIA”, troverete tantissime risposte.. ma quali seguire? ed ecco che nell'incapacità di fare la giusta cernita ci si appoggia a una “persona” o a un forum di persone a cui chiedere semplicemente (data l'inesperienza sarebbe difficile chiederlo in modo più articolato)
“come si installano i driver NVIDIA?
Scusatemi tanto per la domanda sciocca ma non so come fare,
qualche aiutino?”


Se gli si dovesse rispondere con un “ leggiti la guida” o “domanda trita e ritrita”... sicuramente non lo si aiuta e soprattutto non imparerà mai a “porre la domanda in modo più curato” e soprattutto non imparerà mai a diventare un utente pronto e disponibile a rispondere all'ennesime domande degli altri. E' comprensibile la stanchezza di alcuni nel rispondere a domande malposte o sciocche, tuttavia bisogna tener conto che queste “nuove leve”, che ci pongono le loro scialbe domande, domani saranno gli utenti che daranno il cambio ai veterani nel rispondere alle “ennesime domande”...ma, soltanto se gli si da l'opportunità di imparare dall'esempio degli altri e gli si infonde il piacevole senso nell'aiutare il prossimo.


In sostanza, una guida in più non fa mai male, ma in un forum (dove uno cerca un “contatto” umano e non una nuova documentazione da leggere) bisognerebbe avere la gentilezza e cura di rispondere e tramandare la saggia cortesia “non ringraziare me, la prossima volta sarai tu ad aiutare qualcun altro”. ...in questo thread l'affermazione di @gmc è, a mio avviso, la più illuminante ed efficace.


Concludo dicendovi che la cosa più brutta e negativa che mi è capitato (è capita) di vedere in qualche forum è che, a una domanda ingenua, qualche “giovane veterano” si prodiga a rispondere, poi più sotto si legge la ghigliottinata di qualche esausto veterano:
La prossima volta, prima di scrivere CERCA!!!!! ”.
Oltre ad essere una sparata che non dimostra alcuna cortesia e sensibilità individuale, dona all'intero forum una cattiva atmosfera, non apporta alcun insegnamento a chi ha posto la domanda (che probabilmente manderà a quel paese l'intera razza del forum) e “uccide” lo slancio gentile del “giovane veterano” il quale si sentirà un totale idiota per aver avuto la cura di rispondere (ecco perché quel veterano è esausto: con i suoi modi non fa crescere nessuno che lo sostituisca!)




Scusate lo sfogo

More+



PS: Chi risponde con un RTFM fFTDs MMFds deve capire che in primo luogo non è detto che l'interlocutore capisca (parlo in prima persona: a me è capitato!) e poi che è una forma espositiva violenta (acronimo battezzato probabilmente dal forte rancore di chi si è impegnato a scrivere delle guide ma le quali non vengono lette) che ha l'unico beneficio di troncare qualsiasi feeling comunicativo. A mio giudizio queste persone, prima di rispondere dovrebbero fare dieci profondi respiri e poi spegnere il computer.
Ultima modifica di More+ il 02/07/2010, 11:11, modificato 2 volte in totale.
Il caotico mondo visto con gli ingenui occhi di un Programmatore: http://programmatorepercaso.blogspot.com
Avatar utente
More+
Hero Member
Hero Member
 
Messaggi: 886
Iscritto il: 22/11/2006, 3:09

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda More+ » 02/07/2010, 10:04

Risca ha scritto:Il bastone e la carota.


So che è una battuta, ma, visto che si è addirittura proposto di mettere in evidenza questo thread, ci tenevo specificare che quanto esposto da @gmc
non è la "carota e il bastone" perché egli ha ben capito che gli utenti inesperti non sono asini ma sono puledri da far crescere e istruire,
quindi riterrei più idoneo assimilare quanto detto da @gmc a un più saggio comportamento: "saper tenere le redini"


More+
Il caotico mondo visto con gli ingenui occhi di un Programmatore: http://programmatorepercaso.blogspot.com
Avatar utente
More+
Hero Member
Hero Member
 
Messaggi: 886
Iscritto il: 22/11/2006, 3:09

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda gmc » 02/07/2010, 11:00

Più o meno concordo con More+.

Inoltre penso che sia meglio non rispondere che rispondere male. Almeno personalmente spesso faccio così.

Ciao,
Peppe
Υπεραγία Θεοτόκε Σωσον ημάς!
Avatar utente
gmc
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 1929
Iscritto il: 22/05/2007, 19:02
Località: Stuttgart (Stoccarda), Germania

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda MadameZou » 02/07/2010, 12:27

More, more, more...
Mio caro, adorato, adorabile More+.
Mi piace la tua verve polemica e mi piace la tua spada di arcangelo Michele - uhm era Michele o Gabriele? non ero un asso del catechismo...- a difesa dei più deboli e dei puri di cuore.
Ma ma ma ma ma.
Devo farti un appunto. Anzi, devo - con buona pace della mia pigrizia - comunicare.
E, perdonate il refrain, ma se questo post avesse un sottotitolo sarebbe Del significato del RTFM, o del tramandare le pratiche e gli usi delle subculture.

(Ghigna pure More+, che mi hai trascinato ancora una volta nella bolgia della discussione.)

Prima di addentrarmi nella spiegazione del mio punto di vista - che è sociologico prima ancora che personale - vorrei chiarire che la mia non è una replica oziosa e off topic. Stiamo riflettendo, e ne sono assai felice dato che questo tipo di riflessione non può che dare ottimi frutti, sul nostro modo di agire come comunità in quello che è il probabilmente la funzione più significativa di noi-come-comunità. La risposta, la condivisione del sapere.
More+ ha scritto:Cercate “installare driver NVIDIA”, troverete tantissime risposte.. ma quali seguire?


Da questo punto di vista concordo: Internet è un mare magnum di informazioni non verificate, spesso prive di fonti chiare e il più delle volte un utente distratto o inesperto non conosce i modi corretti per cercare. Cerca su Google e trova pagine di risultati spesso inutili, magari provenienti da blog i cui autori hanno eseguito un mero copia incolla di informazioni prese un po' qua e un po' là, su questo o l'altro forum, senza averle sperimentate personalmente, e magari quelle stesse procedure e informazioni sono prive di data così da risultare totalmente inutili.
Perché - ricordo a tutti - le guide su Linux, foss'anche per installare un dannato font se non sono attuali il più delle volte non valgono nulla.
Per quanto molte procedure non cambino nel tempo, non si può essere certi che quella che ci interessa non sia cambiata. Ergo: mai seguire una guida priva di riferimenti temporali se si è alle prime armi.
Ovviamente se l'autore del blog ha copincollato un'informazione vecchia, senza sperimentarla, siete fregati.

Tutto questo per dire che, concordo con More+ : difficile reperire da soli le informazioni.
Per questo da tempo ho lanciato l'idea che fosse messo in evidenza da qualche parte sul forum un thread che spiega come trovare le informazioni, nel modo corretto. Perché le uniche informazioni realmente utili e aggiornate sono quelle ufficiali: man nome_comando, /usr/share/doc/nome_programma, file README, file INSTALL.
Lo stesso wiki debianizzati non è una fonte di informazione valida, dal momento che spesso - nonostante lo zelo dei revisori e di alcuni utenti (che si contano sulle dita di mezza mano - le guide non sono aggiornate, o riportano errori. Questo perché gli autori delle guide una volta scritte se ne dimenticano, anziché mantenerle aggiornate.

Ora RTFM significa esattamente questo: leggi il manuale. Quante volte me lo avete visto scrivere sotto forma di acronimo duro e puro nel forum?
Credo di averlo scritto solo una volta.
Non sono un mostro, e cerco di essere gentile e di capire lo spaesamento e la confusione.
Ma RTFM io lo scrivo ogni volta che rispondo. Solo che lo scrivo in modo diverso, semplicemente. Ma cerco sempre di indicare che la prima cosa da fare, ogni volta che si ha un problema con un programma è ricercare le fonti ufficiali.
Su quelle basi poi si può discutere qui.
E badate bene, questo non è un modo di togliermi di dosso l'utente: è semplicemente insegnare il modo corretto di cercare le soluzioni.
Per prima cosa si cerca lì. Perché quello è il posto più logico dove cercare. Fine.

E' comprensibile la stanchezza di alcuni nel rispondere a domande malposte o sciocche, tuttavia bisogna tener conto che queste “nuove leve”, che ci pongono le loro scialbe domande, domani saranno gli utenti che daranno il cambio ai veterani nel rispondere alle “ennesime domande”...ma, soltanto se gli si da l'opportunità di imparare dall'esempio degli altri e gli si infonde il piacevole senso nell'aiutare il prossimo.

Qui sbagli secondo me More+, per me la priorità è che impari un metodo di gestione dei problemi in GNU/Linux, che segue dei veri e propri passi precisi. Potrebbe quasi essere riassunto da un diagramma di flusso per quanto mi riguarda.
Poi, se deciderà di aiutare a sua volta gli altri, questo attiene alla sua coscienza e alle sue attitudini. Io, ovviamente, spero di trasmettere anche il senso etico che è proprio del Free Software e la condivisione della conoscenza ne è parte, ma questa si può attuare in modi diversi e non solo aiutando gli altri su un forum o una mailing list.
...continua...
Ultima modifica di MadameZou il 02/07/2010, 13:29, modificato 3 volte in totale.
MadameZou
 

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda MadameZou » 02/07/2010, 12:28

More+ ha scritto:Concludo dicendovi che laa cosa più brutta e negativa che mi è capitato (è capita) di vedere in qualche forum è che, a una domanda ingenua, qualche “giovane veterano” si prodiga a rispondere, poi più sotto si legge la ghigliottinata di qualche esausto veterano:
La prossima volta, prima di scrivere CERCA!!!!! ”.

Qui non sono assolutamente d'accordo: credo che prima di scrivere, invece sia giusto che l'utente si faccia un'idea quanto più possibile chiara e circostanziata del problema mettendo a fuoco il contesto attraverso la ricerca di informazioni, anche per esprimere la domanda nel modo più corretto (in modo da far capire meglio il suo problema agli altri) e riuscire a capire meglio le risposte.
Altrimenti è l'incomunicabilità totale.
Inoltre è necessario che il processo di ricerca di una soluzione sia quanto più possibile comune e - come dire?- biunivoco: dobbiamo cercarla insieme. E dunque tu per primo devi porre le basi cercando e documentandoti.
Allora diventa anche una sfida intellettuale da portare avanti insieme ed è più divertente arrivare alla soluzione. È così che si crea il legame, ed alla fine provi un senso di cameratismo che prima -ovviamente- non c'era. Altrimenti si resta due sconosciuti.
È in questo modo che si crea comunità: risolvendo insieme il problema. Se te lo risolvo io, si crea solo - al massimo- riconoscenza e al limite un senso di subordinazione. Se lo risolviamo insieme, cercando, lavorandoci, proponendo si crea un rapporto paritario.
Alla fine, quando il problema, piccolo o grande che sia, viene risolto, si crea un rapporto diverso. E provi un senso di soddisfazione tutto diverso, rispetto a quando dai a uno sconosciuto qualunque un comando da copincollare nel terminale e via.
PS: Chi risponde con un RTFM fFTDs MMFds deve capire che in primo luogo non è detto che l'interlocutore capisca (parla in prima persona: a me è capitato!) e poi che è una forma espositiva violenta (acronimo battezzato probabilmente dal forte rancore di chi si è impegnato a scrivere delle guide ma le quali non vengono lette)

Nah, ti ci vuole un po' di Storia del Software, mio caro Programmatore 2.0 :permettimi di citarti il buon vecchio Raymond di How to Ask Question the Smart Way (fonte: http://www.catb.org/~esr/faqs/smart-questions.html)
RTFM and STFW: How To Tell You've Seriously Screwed Up
There is an ancient and hallowed tradition: if you get a reply that reads “RTFM”, the person who sent it thinks you should have Read The Fucking Manual. He or she is almost certainly right. Go read it.
RTFM has a younger relative. If you get a reply that reads “STFW”, the person who sent it thinks you should have Searched The Fucking Web. He or she is almost certainly right. Go search it. (The milder version of this is when you are told “Google is your friend!”)
In Web forums, you may also be told to search the forum archives. In fact, someone may even be so kind as to provide a pointer to the previous thread where this problem was solved. But do not rely on this consideration; do your archive-searching before asking.
Often, the person telling you to do a search has the manual or the web page with the information you need open, and is looking at it as he or she types. These replies mean that he thinks (a) the information you need is easy to find, and (b) you will learn more if you seek out the information than if you have it spoon-fed to you.
You shouldn't be offended by this; by hacker standards, your respondent is showing you a rough kind of respect simply by not ignoring you. You should instead be thankful for this grandmotherly kindness.

(Il grassetto è mio.)
Il RTFM fa parte, che lo si voglia o no, della cultura hacker. La cultura hacker, così come una certa rudeness e il rispetto per chi si impegna e capisce, per chi si sbatte e si applica, così come il disprezzo per chi cerca solo di succhiare informazioni senza minimamente dare alla comunità e senza fare il minimo sforzo nell'aiutarti a risolvere il suo problema che tu gentilmente e gratuitamente stai cercando di risolvere, la cultura hacker dicevo è quello che cerchiamo di trasmettere insieme alla mera risoluzione dei problemi.
O almeno è quello che a me piace, un certo modo di pensare e di agire, e di sentirsi tra pari giudicandosi solo in base alle capacità e voglia di imparare.
Certi codici comunicativi fanno parte di quella subcultura.
Senza abusarne è possibile trasmetterli. Ed è giusto che vengano imparati, a mio modo di vedere.
Ok, ho scritto troppo.
Vi lascio con un'ultima riflessione: i manuali, la documentazione sul software sono parte fondante di ciò che rende Libero il software Libero. Permettono infatti di capire il funzionamento, modificare i file di configurazione, etc. In particolare si veda, ben più autorevole di me: Richard Stallman - Software Libero e Manuali Liberi
MadameZou
 

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda mm-barabba » 02/07/2010, 12:40

RTFM l'ho scoperto l'altro giorno O0

Per la questione del cerca beh li vi state ad arrampicare amici.

Se con un minimo impegno tutti collaborassero a tenere le guide del wiki aggiornate non ci sarebbero sti problemi .
Se una cosa manca la si fà , se c'è non aggiornata la si modifica .
Tutti possono (o dovrebbero) collaborare al fine di produrre una chiara e semplice documentazione .

Poi a volte si fa prima a farsi passare il link giusto scrivendo un post come altri mille , che fare una ricerca tra centinaia di risultati per poi finire nella guida scritta male ( nvidia-kenrel-commmon???) .

Come regola cerco di usare il buon senso , peccato che faccio fatica ad averlo in testa spesso .

[OT]
io uso solo la carota
............................ O0 !!!

[/OT
mm-barabba
 

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda More+ » 02/07/2010, 13:58

MadameZou ha scritto:(Ghigna pure More+, che mi hai trascinato ancora una volta nella bolgia della discussione.)

;D

MadameZou ha scritto:Ora RTFM significa esattamente questo: leggi il manuale. Quante volte me lo avete visto scrivere sotto forma di acronimo duro e puro nel forum?
Credo di averlo scritto solo una volta.

male >:D
Ovviamente, era sottinteso, che le mie parole non erano dirette a nessuno nello specifico, ma erano un'elucubrazione generica e generalizzata sul tema "come formare l'utente"

MadameZou ha scritto:
E' comprensibile la stanchezza di alcuni nel rispondere a domande malposte o sciocche, tuttavia bisogna tener conto che queste “nuove leve”, che ci pongono le loro scialbe domande, domani saranno gli utenti che daranno il cambio ai veterani nel rispondere alle “ennesime domande”...ma, soltanto se gli si da l'opportunità di imparare dall'esempio degli altri e gli si infonde il piacevole senso nell'aiutare il prossimo.


Qui sbagli secondo me More+, per me la priorità è che impari un metodo di gestione dei problemi in GNU/Linux, che segue dei veri e propri passi precisi.

E' un punto di vista soggettivo (parimenti al mio). Io vedrei come prioritaria la "vivacità" e passione che animano gli utenti del forum, e ciò può venir solo da un "meccanismo" di cambio generazionale: adesso rispondo io, poi sarai tu a rispondere a quella trita e ritrita domanda (per la sopravvivenza dei veterani != Moderatori); così non ci si stancherà mai di rispondere in modo esaustivo ed educativo (educativo == così quell'utente imparerà a trovarsi le risposte e a porre in modo più efficiente le proprie domande).
E' nella natura umana assimilare la forma espositiva di un gruppo per adattare, indirettamente, la propria comunicazione. Ad esempio, un utente che si ritrova in un forum dove regna la maleducazione e arroganza, anche se avesse letto tutte le Guide per un buon comportamento (se rimane), si adatterebbe a quella verve comunicativa.

MadameZou ha scritto:
More+ ha scritto:Concludo dicendovi che la cosa più brutta e negativa che mi è capitato (è capita) di vedere in qualche forum è che, a una domanda ingenua, qualche “giovane veterano” si prodiga a rispondere, poi più sotto si legge la ghigliottinata di qualche esausto veterano:
La prossima volta, prima di scrivere CERCA!!!!! ”.

Qui non sono assolutamente d'accordo: credo che prima di scrivere, invece sia giusto che l'utente si faccia un'idea quanto più possibile chiara e circostanziata del problema...

Forse mi sono spiegato male, la cosa "brutta e negativa" non è com'è stata esposta la domanda o la pigrizia e l'incapacità dell'utente di trovare la risposta, ma nell'esempio che ho citato (non mi riferisco a nessuno in particolare e nemmeno a questo forum in particolare), la cosa "brutta e negativa" è che, forse senza averci fatto caso, la risposta del "veterano" ha indirettamente mortificato e umiliano l'aiuto che ha prestato un volenteroso utente (a me era capitato! Volete sapere la reazione educativa e formativa di un mortificato: "Andate a cagare tutti quanti!)!!!

MadameZou ha scritto:
PS: Chi risponde con un RTFM fFTDs MMFds deve capire che in primo luogo non è detto che l'interlocutore capisca (parlo in prima persona: a me è capitato!) e poi che è una forma espositiva violenta (acronimo battezzato probabilmente dal forte rancore di chi si è impegnato a scrivere delle guide ma le quali non vengono lette)

Nah, ti ci vuole un po' di Storia del Software, mio caro Programmatore 2.0 :permettimi di citarti [...]


Non credo che ci voglia molta cultura per comprendere che nella forma discorsiva le badilate di melma verbale (Read The Fucking Manual), anche se dovessero essere frutto di una macerazione di ottimi prodotti di pasticceria, rimangono pur sempre melma per una comune persona (ma questo è un mio pensiero).




More+

PS: stiamo andando off-topic, ma è così bello e prezioso confrontare le proprie opinioni... anche se ammetto che, prima di scrivere, avrei dovuto cercare in Rete se qualcuno avesse già sollevato la stessa questione ;D
Il caotico mondo visto con gli ingenui occhi di un Programmatore: http://programmatorepercaso.blogspot.com
Avatar utente
More+
Hero Member
Hero Member
 
Messaggi: 886
Iscritto il: 22/11/2006, 3:09

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda MadameZou » 02/07/2010, 14:18

Uhm More, RTFM non è offensivo.
Leggi meglio Raymond. Il tuo inglese è arrugginito?

L'unica cosa che risulta davvero mortificante nel ricevere un RTFM, per quanto mi riguarda, è rendersi conto che la soluzione ce l'avevi sotto gli occhi, nel più logico dei posti e che si è stati così pigri e sciocchi da non trovarla. E da scomodare gli altri per trovarla. Per questo cerco sempre ovunque prima di chiedere. E in genere trovo. (Dai un'occhiata a quanti thread con richiesta di aiuto ho aperto: finora il FM o il FW non mi hanno mai tradito)

In ogni caso, posso concordare con te che un nuovo utente possa non conoscere l'acronimo. Inserirò in firma la spiegazione, se la cosa ti fa sentire meglio. :P

So che è inelegante autocitarsi, ma continuo a ritenere che una cosa simile vada messa a disposizione dei nuovi utenti: Edit: http://forum.debianizzati.org/viewtopic.php?p=94956#p94956
MadameZou
 

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda More+ » 02/07/2010, 14:59

MadameZou ha scritto:Uhm More, RTFM non è offensivo.

..è scurrile; come se dicessi a mio: figlio: "fai quei cazz* di compiti!"
So che sono all'antica e un po' closed ma detesto il turpiloquio e le imprecazioni gratuite, a maggior ragione, se vengono usate nel gergo quotidiano come semplici rafforzativi o inaccettabile ignuranza della dialettica.
Posso comprenderne l'utilizzo se sono una chiara manifestazione di rabbia o nervosismo (per questo ho consigliato di fare dieci respiri profondi e poi spegnere il computer )


MadameZou ha scritto:(Dai un'occhiata a quanti thread con richiesta di aiuto ho aperto: finora il FM o il FW non mi hanno mai tradito)

Ti senti presa in causa? Spero di no, perché non ho mai fatto alcun riferimento a te, ad esclusione dall'aver preso spunto per dire la mia su quel fottuto acronimo: RTFM

MadameZou ha scritto:In ogni caso, posso concordare con te che un nuovo utente possa non conoscere l'acronimo. Inserirò in firma la spiegazione, se la cosa ti fa sentire meglio. :P

Meglio che non lo scoprano, se non vogliamo abbassare il livello del dialogo al turpiloquio


More+
Il caotico mondo visto con gli ingenui occhi di un Programmatore: http://programmatorepercaso.blogspot.com
Avatar utente
More+
Hero Member
Hero Member
 
Messaggi: 886
Iscritto il: 22/11/2006, 3:09

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda MadameZou » 02/07/2010, 15:07

Noto con innegabile soddisfazione che ti sei arroccato sulla questione RTFM==turpiloquio e/o cattiveria gratuita, il che significa che per il resto approvi incondizionatamente le mie argomentazioni e la mia posizione.

In ogni caso, hai letto il Fine, Favoloso e Fantastico Manuale che ti ho linkato circa l'importanza della documentazione nel Software Libero (a firma RMS)?
MadameZou
 

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda More+ » 02/07/2010, 15:25

MadameZou ha scritto:Noto con innegabile soddisfazione che ti sei arroccato sulla questione RTFM==turpiloquio e/o cattiveria gratuita, il che significa che per il resto approvi incondizionatamente le mie argomentazioni e la mia posizione.

Ovviamente Madame! ...da quando le tue argomentazione e la tua posizione hanno sposato la mia linea.


MadameZou ha scritto:In ogni caso, hai letto il Fine, Favoloso e Fantastico Manuale che ti ho linkato circa l'importanza della documentazione nel Software Libero (a firma RMS)?

Ho esordito che in quattro anni non sono ancora riuscito a leggere le linee Guida di questo forum, credi che in pochi minuti sia riuscito a leggere il documento che hai linkato? :P

More+
Avatar utente
More+
Hero Member
Hero Member
 
Messaggi: 886
Iscritto il: 22/11/2006, 3:09

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda Aki » 02/07/2010, 21:22

Ciao,
mm-barabba ha scritto:Penso che se non vi fosse la possibilità di inserire il tutto nel regolamento
si potrebbe comunque mettere in evidenza il topic . che ne pensate ?


Forse è eccessivo... potrei inserire il link alla presente discussione nei riferimenti collocati in calce al testo.

A mio avviso, il testo proposto potrebbe essere meglio collocato come guida piuttosto che come parte integrante del regolamento; potrebbe essere, così, modificato più agevolmente rispetto al regolamento.

Ci sono osservazioni sul testo proposto ? Non ha risposto ancora nessuno in merito all'opportunità di allegare i log ai messaggi attraverso la funzione "allegati" del forum: silenzio - assenso ?

Aki.
Aki
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 9688
Iscritto il: 27/12/2007, 16:59

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda Aki » 05/07/2010, 21:51

Ciao,

A seguito alla discussione sopra svolta e sperando di far cosa gradita e utile, ho inserito il testo tra le guide di http://guide.debianizzati.org nella sezione "varie" (in calce all'indice principale, vedi link).

Lascio agli amministratori la valutazione dell'opportunità di collegare con un link tale testo al regolamento del forum.

Aki.
Aki
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 9688
Iscritto il: 27/12/2007, 16:59

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda s3v » 06/07/2010, 2:03

Complimenti sinceri Aki. Guida davvero ben fatta e, soprattutto, molto utile per ridurre notevolmente i tempi di risoluzione (si spera) di un problema posto sul forum.

Unica nota prettamente personale: generalmente preferisco, se possibile, che i file di log siano inviati attraverso pastebin.com o similia.
Questo per i seguenti motivi:

    1) maggiore facilità di utilizzo;
    2) consultazione più rapida;
    3) pastebin.com imposta di default a 'never' la data di scadenza del testo, per cui sarebbe sempre possibile ritrovare i log anche per gli utenti che leggono una discussione dopo molto tempo;
    4) la 'pesantezza' dei log allegati sarebbe da valutare e non so se potrebbe peggiorare, alla lunga, le prestazioni del database. Ripeto: sarebbe da valutare da parte degli admin;
    5) il pensiero di scaricare il file, scompattarlo, aprirlo con un editor, leggerlo, chiuderlo, rispondere, leggere la risposta, andare a riaprire il file (sempre che nel frattempo non lo abbia già cancellato per sbaglio tra gli altri log di altre discussioni) e così via, mi atterrisce in un modo che non risco a spiegare con le sole parole; per capirlo dovresti guardare la mia espressione :)

Inoltre, con questo metodo, gli utenti che rispondono potrebbero quotare la parte dei log più interessante e significativa per la risoluzione del problema e rendere l'apertura del link, in seguito, superflua.

Ritengo anche io che la guida vada linkata al regolamento del forum e che, se possibile, lo stesso regolamento venga mostrato prima, durante o dopo l'iscrizione di un nuovo utente al forum.

Il tutto IMVVVVVHO e, poiché la mia risposta giunge fuori tempo massimo, non pretendo nemmeno le venga data particolare importanza.

Serena notte e bei sogni a tutti.

P.S.
Nella guida il tag <tt> andrebbe sostituito dal tag <code>. Non chiedermi perché; un giorno mi fu pazientemente spiegato ma ero distratto, oppure ero attento ma la spiegazione non fu molto convincente :)
Avatar utente
s3v
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 5911
Iscritto il: 31/12/2008, 11:54

Re: Come formulare quesiti tecnici al forum

Messaggioda MadameZou » 06/07/2010, 11:16

Dannazione s3v!! Ti spiegai io la faccenda del tag <code> vs <tt>!! Questa non te la perdonerò mai!

E la spiegazione è molto convincente: dal punto di vista semantico (e mi auguro che voi sappiate che sto parlando di html semantico, e sappiate anche cosa significa) il tag <tt> non significa un bel niente. Mentre il tag <code> ha un significato ben evidente. Ovviamente dal punto di vista del risultato puro e semplice di formattazione sono equivalenti.


Edit:
[RANT]
Tra l'altro in questo forum (phpbb) il tag <pre> è marcato a sproposito, creando dilemmi mostruosi per chi vorrebbe rendere in maniera visivamente differente dal corpo del testo (ma sempre come elemento inline) un semplice comando e/o nome di file o percorso: in sostanza l'elemento <pre> è erroneamente denominato sui pulsanti Code (non so per quale bizzarra fantasia dell'autore dell'interfaccia grafica) e mancano in toto sia l'elemento <code> che la sua alternativa <tt>. Ergo, per nomi di file, comandi, percorsi, si è costretti a ricorrere a stratagemmi poco incisivi quali l'uso del corsivo.
[/RANT]
MadameZou
 

PrecedenteProssimo

Torna a Guide@Debianizzati.Org

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti