kernel (italiano)stampabile

Questioni legate al Kernel Linux: configurazione, installazione, ottimizzazione, patch

kernel (italiano)stampabile

Messaggioda giuseppegaia » 16/08/2005, 15:53

Ciau a tutti.
Si sa da come posto che sono alle prime armi, ed è stato proprio questo "tribolare" che mi ha fatto cercare continuamente tutto cio' che era inerente il kernel per poterlo scoprire. Ma puntualmente quando arrivavo al dunque cioè "make menuconfig" era una disperazione perche al problema kernel si aggiungeva il problema INGLESE che mastico appena appena.
Un giorno Ho letto un post qui da dove posto adesso da ALETRILOGY che diceva che aveva trovato una patch in italiano per il menuconfig. Subito l' ho scaricata,(grazie per avermi insegnato)patchato il menuconfig e....meraviglie delle meraviglie ....davanti a me si è mostrato in tutta la sua potenza il kernel IN ITALIANO a me +comprensibile. Ora morale ..... e motivo del post (era ora!!!) sto trascrivendo (alacramente)con Open office writer l'intera opera e volevo sapere se serve metterla in forum al servizio di altri che potranno avere un riferimento cartaceo da poter consultare contemporaneamente alla compilazione del (dei)kernel.
Se avro' risposta vi chiedero'come fare data la mole,nel miglior modo . Spero di essere di aiuto ai neofiti come me(ormai è quasi pronta) :rtfm: :ciauz: :ciauz: :ciauz:
giuseppegaia
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 204
Iscritto il: 12/06/2005, 10:03

Re: kernel (italiano)stampabile

Messaggioda blad » 16/08/2005, 22:49

da bravo niubbo a me interesserebbe parecchio :rtfm:
:ciauz:
blad
Newbie
Newbie
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 26/07/2005, 2:54

Re: kernel (italiano)stampabile

Messaggioda MaXeR » 16/08/2005, 23:22

ciao giuseppegaia!
come ben sai, c'è a disposizione il wiki: guide@debianizzati.org dove puoi creare una pagina relativa all'argomento e dove altri utenti potranno ampliare/correggere quello da te scritto!

PS: questo è lo spirito giusto ;-)

:ciauz:
http://leevee.it - Leevee Soluzioni Informatiche
Avatar utente
MaXeR
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 3576
Iscritto il: 22/12/2004, 17:01
Località: Garda - VR

Re: kernel (italiano)stampabile

Messaggioda giuseppegaia » 17/08/2005, 16:28

ciao giuseppegaia!
come ben sai, c'è a disposizione il wiki: guide@debianizzati.org dove puoi creare una pagina relativa all'argomento e dove altri utenti potranno ampliare/correggere quello da te scritto!

PS: questo è lo spirito giusto

ciao max
dovrai però spiegarmi come fare . ho dato un occhiata e mi sembra di aver capito che ci vuole password e username per entrare :volevo solo sapere in quale miglio modo spedire un documento al wiki e dove devo andare nel wiki.
mi spiego meglio :lo spedisco come text, come html,....come è meglio? spero di non fare guai.....
Ancora una volta se puoi aiutami.....attendo e poi appena finito l'opera (Che tengo a PRECISARE non è mia ,io sono solo un copiatore e niente di più) la inoltro per il controllo da te descritto sopra..
Ciao a tutti :rtfm: :conf: :ciauz: :ciauz: :ciauz:
giuseppegaia
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 204
Iscritto il: 12/06/2005, 10:03

Re: kernel (italiano)stampabile

Messaggioda giuseppegaia » 17/08/2005, 16:44

ho appena fatto un login in wiki ,quindi questa domanda e' risolta mi rimane solo il modo di invio e il tipo di invio
completo l'affermazione di prima con :sto solo assemblando un documento di modo che sia usabile. ciao a tutti
giuseppegaia
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 204
Iscritto il: 12/06/2005, 10:03

Re: kernel (italiano)stampabile

Messaggioda giuseppegaia » 17/08/2005, 21:12

mispiace--- ho cercato di saltarci fuori per spedire la prima parte ........non ci riesco ....è difficile perche è la prima volta .vorrei un aiuto...... :conf: :conf: :conf: :cry:
giuseppegaia
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 204
Iscritto il: 12/06/2005, 10:03

Re: kernel (italiano)stampabile

Messaggioda MaXeR » 17/08/2005, 22:18

ehm... forse non ho capito cosa vuoi inserire...
una mini guida su come 'italianizzare' il kernel, giusto?
http://leevee.it - Leevee Soluzioni Informatiche
Avatar utente
MaXeR
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 3576
Iscritto il: 22/12/2004, 17:01
Località: Garda - VR

Re: kernel (italiano)stampabile

Messaggioda The_Noise » 18/08/2005, 12:12

Non so se hai notato questa pagina:

http://guide.debianizzati.org/index.php/Aiuto:Contents

dovrebbe essere abbastanza autoesplicatica su come inserire e modificare pagine nel wiki.



:ciauz:
Avatar utente
The_Noise
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 29/03/2005, 8:00

Re: kernel (italiano)stampabile

Messaggioda giuseppegaia » 19/08/2005, 11:43

ciao maxer e ciao a tutti
non c'è nulla di meglio che una porzione di stampa per spiegarmi bene.
ancora una volta preciso: non c'e nulla di mio....ho solo riunito in un unica fascicolazione ciò che altrimenti si dovrebbe leggere dal make menuconfig e....grazie al signore che adesso non ricordo il nome...In italiano .posso benissimo sbagliarmi ,quindi giudicate voi e consiglatemi(ci) (a noi apprendisti). Io ho gia stampato la prima parte e l'ho trovata "COMODA" ...Basta parlare......non voglio stufare...guardata sotto uno stralcio........(con open office si legge benissimo)

Spiegazione di tutte funzioni del kernel riunita.
Ho trovato utile segnare con numeri e lettere tutte le funzioni del menuconfigure. Spero di essere stato chiaro e di aiuto a chi come me è alle prime armi. La prima pagina 'e numerata come sotto. Per ogni riga numerata ho fatto seguire una lettera progressiva che indica la prosecuzione sulla riga numerata. Poi ancora, alternato un numero. Mi spiego meglio:
per esempio provo a seguire, tenendo aperto il menuconfig, un ramo qualsiasi: Il ramo 8 che dice “driver di dispositivo”nella schermata principale. clicco e mi appare tutta la sottocategoria del ramo scelto. ad ogni ramo di questa pagina ho assegnato una lettera progressiva...a,b,c,d,etcc etcc.ad esempio la “G” che in progressione indicizza il ramo”supporto per dispositivi SCSI”.Clicco e mi appare la sotto categoria del ramo. qui scelgo il paragrafo(esempio):supporto per nastri SCSI “che in progressione ho numerato “5”. NOTA:quando il numero di paragrafi è troppo elevato ,invece che le lettere ho usato una numerazione preceduta da un trattino (vedi “8g15-1,2,3,4,5 etc.”) Ecco , il modo di ricerca è questo. ora 1...se credete indicatemi una strada alternativa ...2 spero sia utile...3 a me è molto comodo ma non sono un bravo nello scrivere e chiedo scusa per la forse poca chiarezza. MANDO LA PRIMA PARTE CHE TERMINA CON “8K18”incluso che vuol dire: driver di dispositivo >supporto per IEE 1394(FireWire)>supporto per IEC61883-6(trasmissioni audio)
Ho usato il kernel 2.6.12.4 ma una volta stampato tutto ,successivamente le varianti dei kernel post.
si possono aggiungere facilmente.
Se reputerete utile lo scritto ,quando avro' finito mandero' la seconda parte. Grazie e un buon lavoro a tutti


1 Opzioni per il livello di maturita' del codice --->
2 Impostazioni generali --->
3 Supporto per moduli caricabili --->
4 Tipo di processore e funzionalita' --->
5 Opzioni per la gestione del risparmio energetico (ACPI, APM) --->
6 Opzioni dei bus (PCI, PCMCIA, EISA, MCA, ISA) --->
7 Formati di file eseguibili --->
8 Driver di dispositivo --->
9 File system --->
10 Supporto ai profili --->
11 Hacking del kernel --->
12 Opzioni sulla sicurezza --->
13 Opzioni crittografiche --->
14 Routine di libreria --->
---
15 Leggi file di configurazione alternativo
16 Salva configurazione in file alternativo


?
I tasti freccia ?navigano il menu. seleziona i sotto menu ---> Le lettere evidenziate sono chiavi di selezione. Scegliendo si include, si esclude, si modularizza la funzionalita
? I tasti freccia navigano il menu. seleziona i sottomenu --->. Le lettere evidenziate sono chiavi di selezione. Scegliendo si include, si esclude, si modularizza la funzionalita'. Premere per l'Uscita, per l'Aiuto, per la Ricerca. Legenda: [*] integrato [ ] escluso modularizzato < > modularizzabile

1 Opzioni per il livello di maturita' del codice --->

Panoramica ?
----------
Alcune funzionalita' del kernel possono essere compilate dentro il kernel. Alcune possono essere compilate come moduli caricabili durante l'esecuzione. Alcune possono essere rimosse del tutto. Ci sono anche alcuni parametri del kernel che non sono realmente funzionalita', ma che devono essere immessi come numeri decimali, numeri esadecimali, o possibilmente testo. Le voci di menu che cominciano con [*], o [ ], rappresentano funzionalita' configurate per essere rispettivamente integrate, modularizzate o rimosse. Le parentesi angolari <> rappresentano funzionalita' che possono essere compilate come modulo.
Per cambiare qualunque funzionalita', evidenziarla con i tasti cursore e premere per integrarla, per renderla modulare o per rimuoverla. Si puo' anche usare la barra spaziatrice per ciclare le opzioni disponibili (es. Y->N->M->Y). Alcuni suggerimenti aggiuntivi per la tastiera:
Menu ---
Usare i tasti freccia Su/Giu (tasti cursore) per evidenziare la voce che si vuole cambiare o il sottomenu che si vuole selezionare e premere . I sottomenu sono caratterizzati da "--->".
Scorciatoia: Premere la lettera evidenziata dell'opzione. (hotkey). Premendo una hotkey piu' volte si
passera' in sequenza attraverso tutte le voci visibili che usano quella hotkey. Si possono anche usare i tasti e per scorrere le opzioni che sono fuori vista. Per uscire da un menu usare i tasti cursore per evidenziare il bottone e premere . Scorciatoia: Premere o o se non ci sono hotkey che ussano queste lettere. Si puo' premere una sola volta, ma c'e' un ritardo nella risposta che si potrebbe trovare noioso. Inoltre, i tasti e cursore cicleranno tra , e . Per avere aiuto su un'opzione, usare i tasti cursore per evidenziare e premere .
Scorciatoia: Premere o .
Caselle di opzione (scelte possibili)
------------------
Usare i tasti cursore per evidenziare la scelta che si vuole impostare e premere o la barra spaziatrice.
Scorciatoia: Premere la prima lettera della scelta che si vuole impostare e premere o la barra spaziatrice. Per vedere l'aiuto disponibile per la voce, usare i tasti cursore per evidenziare e premere . Scorciatoia: Premere o . Inoltre, i tasti e cursore cicleranno tra , e .
Richiesta di dati
-----------------
Inserire l'informazione richiesta e premere . Se si stanno inserendo valori esadecimali non e' necessario aggiungere il prefisso '0x'.
Per l'aiuto,usare i tasti cursore per evidenziare l'opzione d'aiuto e premere . Si puo' anche provare .
Casella di testo (Finestra dell'aiuto)
----------------
Usare i tatsi cursore per scorrere su/giu/destra/sinistra. I tasti dell'editor VI h,j,k,l funzionano pure, cosi' come la barra spaziatrice e per quelli che hanno familiarita' con less e lynx. Premere , , o per uscire.
File di configurazione alternativi
----------------------------------
Menuconfig supporta l'uso di file di configurazione alternativi per chi, per vari motivi, ha la necessita' di cambiare tra diverse configurazioni del kernel. Alla fine del menu principale si trovano due opzioni. Una e' per salvare la configurazione attuale in un file a scelta. L'altra opzione e' per caricare una configurazione alternativa salvata precedentemente. Anche se non si usano file di configurazione alternativi, ma ci si accorge durante una sessione di Menuconfig di aver completamente pasticciato le impostazioni, si puo' usare l'opzione "Leggi file..." per rispristinare le impostazioni precedentemente salvate dal file ".config" senza bisogno di riavviare Menuconfig.
Altre informazioni
------------------
Se si usa Menuconfig in una finestra di XTERM assicurarsi di avere la variabile $TERM che punta a una definizione di xterm che supporta i colori. Diversamente, Menuconfig sara' piuttosto brutto. Menuconfig non si vede correttamente in una finestra di RXVT perche' rxvt usa una sola intensita' di colore, luminosa.Menuconfig visualizzera' menu piu' grandi su schermi o xterm che sono impostati per visualizzare piu' delle standard 25 righe per 80 colonne. Perche' questo funzioni, il comando "stty size" deve poter visualizzare la geometria righe per colonne dello schermo.Si RACCOMANDA FORTEMENTE di assicurarsi di non avere le variabili di shell LINES e COLUMNS esportate
nel proprio ambiente. Alcune distribuzioni esportano queste variabili tramite /etc/profile. Alcuni programmi in ncurses possono confondersi quando queste variabili (LINES & COLUMNS) non riflettono la vera dimensione dello schermo.
Personalizzazioni opzionali disponibili
---------------------------------------
Se si preferisce avere tutte le opzioni del kernel elencate in un solo menu, piuttosto che nella gerarchia multimenu predefinita, eseguire menuconfig con la variabile d'ambiente MENUCONFIG_MODE impostata su single_menu. Esempio:
make MENUCONFIG_MODE=single_menu menuconfig servira' in questo caso a dispiegare la categoria appropriata, o a ripiegarla se e' gia' dispiegata. Notare che questa modalita' puo' essere in alcuni casi piu' dipendiosa di CPU (specialmente con un numero alto di categorie dispiegate) rispetto alla modalita' predefinita.




1a [*] Chiedi per codice/driver di sviluppo e/o incompleti

CONFIG_EXPERIMENTAL: ?
Alcune delle varie cose che Linux supporta (come i driver di rete, i file system, i protocolli di rete, ecc.) possono essere in uno stato di sviluppo dove la funzionalita', stabilita', o il livello di collaudo non sono ancora abbastanza elevati per uso generico. Questa e' di solito la fase "alpha-test" tra gli sviluppatori. Se una funzionalita' e' attualmente in alpha-test, allora lo sviluppatore solitamente scoraggia l'uso allargato e non informato di questa prestazione da parte del pubblico per evitare messaggi di posta del tipo "Perche' questo non funziona?". Comunque, il test attivo e l'uso di questi sistemi e' benvenuto. Basta semplicemente sapere che si potrebbe non trovare il normale livello di affidabilita', o che puo' non funzionare in alcuni casi speciali. Rapporti di bachi ben dettagliati da parte di persone che hanno familiarita' con gli interni del kernel sono generalmente benvenuti dagli sviluppatori (prima di sottomettere bug-report si prega di leggere i documenti , , , , e nel sorgente del kernel). Questa opzione rendera' anche disponibili driver obsoleti. Questi sono driver che sono stati sostituiti da qualcos'altro, e/o ne e' pianificata la rimozione dai futuri rilasci del kernel. A meno che non si intenda aiutare nel collaudo e nello sviluppo di una funzionalita' o un driver che ricade in questa categoria, o si e' in una situazione che richiede l'uso di queste funzionalita', si dovrebbe probabilmente scegliere N, facendo in modo che il configuratore presenti meno scelte. Se si sceglie Y si avra' la
possibilita' di scegliere se utilizzare funzionalita' o driver che
? sono considerate essere ancora in fase di alpha-test.
Simbolo: EXPERIMENTAL [=y]
Titolo: Chiedi per codice/driver di sviluppo e/o incompleti
Definito in init/Kconfig:3
Posizione:
-> Opzioni per il livello di maturita' del codice


1b [ ] Seleziona solo driver noti per essere compilati senza problemi

CONFIG_CLEAN_COMPILE: ?
Selezionare questa opzione se non si vogliono vedere anche le opzioni per configurare driver noti come problematici. Nel dubbio scegliere Y.

Simbolo: CLEAN_COMPILE [=n]
Titolo: Seleziona solo driver noti per essere compilati senza problemi
Definito in init/Kconfig:37
Dipende da: EXPERIMENTAL
Posizione:
-> Opzioni per il livello di maturita' del codice
-> Chiedi per codice/driver di sviluppo e/o incompleti (EXPERIMENTAL [=y])


2 Impostazioni generali --->

2a () Versione locale - aggiungi al rilascio del kernel

CONFIG_LOCALVERSION: ?
Aggiunge una stringa extra alla fine della versione del proprio kernel. Questa verra' , ad esempio, mostrata ogni volta che si digita 'uname'. La stringa inserita qui sara' aggiunta al contenuto di qualunque file che abbia un nome corrispondente a 'localversion*' nel proprio albero di oggetti e sorgenti, in quest'ordine. La stringa deve essere lunga 64 caratteri al massimo.

Simbolo: LOCALVERSION [=]
Titolo: Versione locale - aggiungi al rilascio del kernel
Definito in init/Kconfig:73
Posizione:
-> Impostazioni generali

2b [*] Supporto per pagine di memoria anonima (swap)

CONFIG_SWAP:
Questa opzione consente di scegliere se si vuole il supporto per i cosiddetti dispositivi di swap o file di swap nel kernel che vengono usati per fornire piu' memoria virtuale della RAM reale presente nel computer. Nel dubbio scegliere Y.
Simbolo: SWAP [=y]
Titolo: Supporto per pagine di memoria anonima (swap)
Definito in init/Kconfig:84
Dipende da: MMU
Posizione:
-> Impostazioni generali

2c [*] IPC System V

CONFIG_SYSVIPC:
Inter Process Communication (Comunicazione inter processi) e' una suite di funzioni di libreria e chiamate di sistema che consentono ai processi (programmi in esecuzione) di sincronizzarsi e scambiare informazioni. Questa e' in genere considerata una cosa buona, e alcuni programmi non funzioneranno se non si sceglie Y qui. In particolare, se si vuole usare l'emulatore DOS dosemu sotto Linux (leggere il DOSEMU-HOWTO disponibile su ) occorrera' scegliere Y. Potrete trovare documentazione su IPC con "info ipc" ed anche nella sezione 6.4 della Linux Programmer's Guide, disponibile su .
Simbolo: SYSVIPC [=y]
Titolo: IPC System V
Definito in init/Kconfig:94
Dipende da: MMU
Posizione:
-> Impostazioni generali

2d [*] Code messaggi POSIX

CONFIG_POSIX_MQUEUE:
La variante POSIX delle code messaggi e' parte di IPC. Nelle code messaggi POSIX ogni messaggio ha una priorita' che stabilisce la sequenzialita' della sua ricezione da parte di un processo. Se si vogliono compilare ed esguire programmi scritti, ad esempio, per Solaris usando le sue code messaggi POSIX (funzioni mq_*) scegliere Y. Per usare questa funzionalita' occorrera' inoltre la libreria mqueue disponibile su . Le code messaggi POSIX sono visibili come filesystem col nome 'mqueue' che puo' essere montato da qualche parte se si vogliono effettuare operazioni da filesystem con le code messaggi.
Nel dubbio scegliere Y.
Simbolo: POSIX_MQUEUE [=y]
Titolo: Code messaggi POSIX
Definito in init/Kconfig:111
Dipende da: NET && EXPERIMENTAL
Posizione:
-> Impostazioni generali

2e [*] Contabilita' dei processi BSD

CONFIG_BSD_PROCESS_ACCT:
Se si sceglie Y qui, un programma a livello utente potra' chiedere al kernel (attraverso una speciale chiamata di sistema) di scrivere informazioni sulla contabilita' dei processi in un file: all'uscita di un processo, il kernel appendera' in coda a quel file informazioni su quel determinato processo. Le informazioni includeranno cose come il momento della creazione, l'utente proprietario, il nome del comando, l'occupazione di memoria, il terminale di controllo ecc. (la lista completa sta' nella struct acct in ). E' compito del programma a livello utente fare cose utili con queste informazioni. Questa e' generalmente una buona idea, percio' scegliete Y.
Simbolo: BSD_PROCESS_ACCT [=y]
Titolo: Contabilita' dei processi BSD
Definito in init/Kconfig:130
Posizione: -> Impostazioni generali

2f [ ] Contabilita' dei processi BSD con file in formato versione 3

CONFIG_BSD_PROCESS_ACCT_V3:
Se si sceglie Y le informazioni sulla contabilita' dei processi verranno scritte in un nuovo formato di file che registra anche gli ID di ogni processo e dei suoi processi genitori. Notare che questo formato di file e' incompatibile con i precedenti formati v0/v1/v2, quindi si avra' bisogno di strumenti aggiornati per processarlo. Una versione preliminare di questi strumenti e'disponibile su .
Simbolo: BSD_PROCESS_ACCT_V3 [=n]
Titolo: Contabilita' dei processi BSD con file in formato versione 3
Definito in init/Kconfig:145
Dipende da: BSD_PROCESS_ACCT
Posizione:
-> Impostazioni generali
-> Contabilita' dei processi BSD (BSD_PROCESS_ACCT [=y])

2g [*] Supporto per sysctl

CONFIG_SYSCTL:
L'interfaccia sysctl fornisce l'opportunita' di cambiare dinamicamente certi parametri e variabili del kernel al volo senza la necessita' di ricompilare il kernel o riavviare il sistema. L'interfaccia primaria consiste di una chiamata di sistema, ma se si sceglie Y in "Supporto al file system /proc", un albero di entry verra' generato a partire dalla directory /proc/sys. Queste sono spiegate nei file in . Notare che l'attivazione di questa opzione accrescera' il kernel di almeno 8 KB. Poiche' e' generalmente una cosa buona si dovrebbe scegliere Y qui, a meno che non si stia compilando un kernel per dischi di installazione/recupero o si abbia un sistema molto limitato come memoria.
Simbolo: SYSCTL [=y]
Titolo: Supporto per sysctl
Definito in init/Kconfig:159
Posizione: -> Impostazioni generali

2h [ ] Supporto per l'auditing

CONFIG_AUDIT:
Abilita l'infrastruttura di auditing che puo' essere usata con un altro sottosistema kernel come SELinux (che lo richiede per la registrazione dell'output dei messaggi avc). Non effettua l'auditing delle chiamate di sistema senza CONFIG_AUDITSYSCALL.
Simbolo: AUDIT [=n]
Titolo: Supporto per l'auditing
Definito in init/Kconfig:177
Posizione: -> Impostazioni generali

2i --- Supporto per dispositivi hot-plug

CONFIG_HOTPLUG:
Questa opzione viene fornita per i casi ove nessun modulo nell'albero del kernel richiede funzionalita' HOTPLUG, ma un modulo compilato esternamente le richiede. Quei moduli richiedono Y qui.
Simbolo: HOTPLUG [=y]
Titolo: Supporto per dispositivi hot-plug
Definito in init/Kconfig:195
Dipende da: !ARCH_S390
Posizione: -> Impostazioni generali
Selezionato da: PCCARD || HOTPLUG_PCI && PCI && EXPERIMENTAL || FW_LOADER

2L [*] Eventi del kernel in userspace (NUOVO)

CONFIG_KOBJECT_UEVENT:
Questa opzione abilita il layer eventi in userspace del kernel, che e' un semplice meccanismo per le comunicazioni kernel-utente su un socket netlink. Lo scopo e' quello di fornire un sistema di eventi semplice ed efficiente, che notifica allo userspace i cambiamenti di stato dei kobject. Questo dara' alle applicazioni la possibilita' di attendere semplicemente gli eventi invece di fare il polling di dispositivi e file di sistema. Gli eventi hotplug (aggiunta e rimozione di kobject) sono anch'essi disponibili sul socket netlink in aggiunta alla esecuzione di /sbin/hotplug se CONFIG_HOTPLUG e' abilitato.
Scegliere Y, a meno che si stia compilando un sistema che richiede un consumo di memoria minimo.
Simbolo: KOBJECT_UEVENT [=y]
Titolo: Eventi del kernel in userspace
Definito in init/Kconfig:204
Dipende da: NET
Posizione:
-> Impostazioni generali

2m [ ] Supporto per il .config del kernel

CONFIG_IKCONFIG:
Questa opzione abilita l'integrazione nel kernel del contenuto completo del file ".config" del kernel. Fornisce informazioni sulle opzioni del kernel usate in un kernel in esecuzione o in un kernel "su disco". Queste informazioni possono essere estratte dal file immagine del kernel con lo script scripts/extract-ikconfig e usate per ricompilare il kernel attuale o per compilare un altro kernel. Possono essere inoltre estratte da un kernel in esecuzione anche leggendo /proc/config.gz se abilitato.
Simbolo: IKCONFIG [=n]
Titolo: Supporto per il .config del kernel
Definito in init/Kconfig:224
Posizione: -> Impostazioni generali

2n [*] Configura funzionalita' kernel standard (per sistemi piccoli) --->

CONFIG_EMBEDDED:
Questa opzione fa in modo che alcune opzioni di base del kernel vengano disabilitate o aggiustate. Questo e' per ambienti specializzati che possono tollerare un kernel "non-standard". Usarla solo se si sa realmente cosa si sta facendo.
Simbolo: EMBEDDED [=y]
Titolo: Configura funzionalita' kernel standard (per sistemi piccoli)
Definito in init/Kconfig:256
Posizione: -> Impostazioni generali

2n1 [*] Carica tutti i simboli per debugging/kksymoops

CONFIG_KALLSYMS:
Scegliere Y per fare in modo che il kernel stampi informazioni sui crash simbolici e backtrace sullo stack simbolico. Questo aumenta la dimensione del kernel di un po', poiche' tutti i simboli devono essere caricati nell'immagine del kernel.
Simbolo: KALLSYMS [=y]
Titolo: Carica tutti i simboli per debugging/kksymoops
Definito in init/Kconfig:264
Dipende da: EMBEDDED
Posizione: -> Impostazioni generali
-> Configura funzionalita' kernel standard (per sistemi piccoli) (EMBEDDED [=y])

2n2 [ ] Includi tutti i simboli in kallsyms

CONFIG_KALLSYMS_ALL:
Normalmente kallsyms contiene solo i simboli delle funzioni, per messaggi OOPS piu' carini. Alcuni debugger possono usare kallsyms anche per altri simboli: scegliere Y per includere tutti i simboli se non ci si preoccupa di aggiungere 300k alla dimensione del kernel.
Scegliere N.
Simbolo: KALLSYMS_ALL [=n]
Titolo: Includi tutti i simboli in kallsyms
Definito in init/Kconfig:273
Dipende da: DEBUG_KERNEL && KALLSYMS
Posizione: -> Impostazioni generali
-> Configura funzionalita' kernel standard (per sistemi piccoli) (EMBEDDED [=y])
-> Carica tutti i simboli per debugging/kksymoops (KALLSYMS [=y])

2n3 [ ] Esegui passata extra di kallsyms

CONFIG_KALLSYMS_EXTRA_PASS:
Se kallsyms non funziona correttamente la compilazione fallira' con dati kallsyms inconsistenti. Se questo accade, registrare un rapporto di bug e attivare KALLSYMS_EXTRA_PASS, che dovrebbe portare a una compilazione stabile. Scegliere sempre N a meno che si trovi un baco in kallsyms, il quale deve essere riportato. KALLSYMS_EXTRA_PASS e' solo uno stratagemma provvisorio mentre si aspetta che venga corretto kallsyms.
Simbolo: KALLSYMS_EXTRA_PASS [=n]
Titolo: Esegui passata extra di kallsyms
Definito in init/Kconfig:285
Dipende da: KALLSYMS
Posizione: -> Impostazioni generali
-> Configura funzionalita' kernel standard (per sistemi piccoli) (EMBEDDED [=y])
-> Carica tutti i simboli per debugging/kksymoops (KALLSYMS [=y])

2n4 [*] Abilita il supporto per printk (NUOVO)

CONFIG_PRINTK:
Questa opzione abilita il normale supporto per printk. La sua rimozione elimina la maggior parte delle stringhe di messaggio del kernel e rende il kernel piu' o meno silenzioso. Poiche' questo rende molto difficile la diagnosi dei problemi al sistema, la scelta N e' fortemente scoraggiata.
Simbolo: PRINTK [=y]
Titolo: Abilita il supporto per printk
Definito in init/Kconfig:298
Dipende da: EMBEDDED
Posizione: -> Impostazioni generali
-> Configura funzionalita' kernel standard (per sistemi piccoli) (EMBEDDED [=y])

2n5 [*] Supporto per BUG() (NUOVO)

CONFIG_BUG:
La disabilitazione di questa opzione elimina il supporto per i messaggi BUG e WARN, riducendo la dimensione dell'immagine del kernel e potenzialmente facendogli tranquillamente ignorare diverse condizioni fatali. Si dovrebbe considerarne la disabilitazione solo in caso di sistemi embedded privi di facilita' per i rapporti di errore. Semplicemente, scegliere Y.
Simbolo: BUG [=y]
Titolo: Supporto per BUG()
Definito in init/Kconfig:308
Dipende da: EMBEDDED
Posizione: -> Impostazioni generali
-> Configura funzionalita' kernel standard (per sistemi piccoli) (EMBEDDED [=y])

2n6 [*] Abilita strutture dati a piena dimensione per il core (NUOVO)

CONFIG_BASE_FULL:
La disabilitazione di questa opzione riduce la dimensione delle strutture dati del kernel nel core. Questo permette di risparmiare memoria su macchine piccole, ma puo' ridurre le prestazioni.
Simbolo: BASE_FULL [=y]
Titolo: Abilita strutture dati a piena dimensione per il core
Definito in init/Kconfig:320
Dipende da: EMBEDDED
Posizione: -> Impostazioni generali
-> Configura funzionalita' kernel standard (per sistemi piccoli) (EMBEDDED [=y])

2n7 [*] Abilita supporto per futex

CONFIG_FUTEX:
Disabilitando questa opzione il kernel verra' compilato senza il supporto per i mutex veloci in userspace (futex). Il kernel risultante potrebbe non eseguire correttamente le applicazioni basate su glibc.
Simbolo: FUTEX [=y]
Titolo: Abilita supporto per futex
Definito in init/Kconfig:329
Dipende da: EMBEDDED
Posizione: -> Impostazioni generali
-> Configura funzionalita' kernel standard (per sistemi piccoli) (EMBEDDED [=y])

2n8 [*] Abilita supporto per eventpoll

CONFIG_EPOLL:
Disabilitando questa opzione il kernel verra' compilato senza il supporto per le chiamate di sistema della famiglia epoll.
Simbolo: EPOLL [=y]
Titolo: Abilita supporto per eventpoll
Definito in init/Kconfig:338
Dipende da: EMBEDDED
Posizione: -> Impostazioni generali
-> Configura funzionalita' kernel standard (per sistemi piccoli) (EMBEDDED [=y])

2n9 [*] Ottimizza per la dimensione

CONFIG_CC_OPTIMIZE_FOR_SIZE:
Abilitando questa opzione verra' passato a gcc "-Os" al posto di "-O2", col risultato di un kernel piu' piccolo. AVVERTENZA: alcune versioni di gcc possono generare codice non corretto con questa opzione. Se vengono osservati problemi potrebbe essere necessario un aggiornamneto di gcc.
Nel dubbio scegliere N.
Simbolo: CC_OPTIMIZE_FOR_SIZE [=y]
Titolo: Ottimizza per la dimensione
Definito in init/Kconfig:345
Dipende da: EMBEDDED
Posizione: -> Impostazioni generali
-> Configura funzionalita' kernel standard (per sistemi piccoli) (EMBEDDED [=y])

2n10 [*] Usa filesystem shmem completo (NUOVO)

CONFIG_SHMEM:
shmem e' un filesystem interno usato per gestire la memoria condivisa. E' salvato in swap e gestisce limiti delle risorse. Viene inoltre esportato in userspace come tmpfs se viene abilitato TMPFS. Disabilitando questa opzione si sostituiscono shmem e tmpfs con il piu' semplice codice ramfs, che puo' essere piu' appropriato in piccoli sistemi senza swap.
Simbolo: SHMEM [=y]
Titolo: Usa filesystem shmem completo
Definito in init/Kconfig:358
Dipende da: MMU && EMBEDDED
Posizione: -> Impostazioni generali
-> Configura funzionalita' kernel standard (per sistemi piccoli) (EMBEDDED [=y])
giuseppegaia
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 204
Iscritto il: 12/06/2005, 10:03

Re: kernel (italiano)stampabile

Messaggioda giuseppegaia » 19/08/2005, 11:46

ciao the noise
lo riguarderò e ....speriamo....grazie
giuseppegaia
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 204
Iscritto il: 12/06/2005, 10:03

Re: kernel (italiano)stampabile

Messaggioda MaXeR » 19/08/2005, 13:43

ARGH!!!

cos'è tutta quella roba?

imho, ritengo che per un utente sia più comoda una guida per patchare i sorgenti in modo da avere la localizzazione in Italiano...
il tastino [help] in ogni pagina del menuconfig è comodissimo...

a parte il fatto che mantenere aggiornata una pagina del genere richiederebbe risorse che non abbiamo (temporalmente parlando), mi sembra una cosa un po' macchinosa (l'utente dovrebbe comunque patchare il kernel per avere una coincidenza tra le voci riportata da quello che hai postato e quelle effettive del menuconfig)...

:ciauz:
http://leevee.it - Leevee Soluzioni Informatiche
Avatar utente
MaXeR
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 3576
Iscritto il: 22/12/2004, 17:01
Località: Garda - VR

Re: kernel (italiano)stampabile

Messaggioda giuseppegaia » 19/08/2005, 13:50

scusami maxer prometto non lo faccio più ....volevo solo rendermi utile per ricambiare in qualche modo il tempo che mi dedicate.....non mandarmi a quel paese ...te ne prego.
mi rendo conto che è meglio star fermi .....
giuseppegaia
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 204
Iscritto il: 12/06/2005, 10:03

Re: kernel (italiano)stampabile

Messaggioda MaXeR » 19/08/2005, 16:15

ma guarda che non ti ho mandato da nessuna parte ;-)
come ben sai ogni contributo è sempre bene accetto, ci mancherebbe!
e lo spirito di iniziativa è lodevole!

quello che ti volevo far notare è: è necessario creare un documento così grande se poi alla fine risulta essere una ripetizione di quello che otterresti applicando la localizzazione del kernel?

IMHO penso che sia più comodo dire agli utenti come avere il kernel in Italiano, piuttosto che riportare tutto il testo (oltre a questo è anche meno dispersivo!)

non prendere le mie parole come ramanzine (non lo sono e comunque non ne avrei diritto)!

;-) :ciauz:
http://leevee.it - Leevee Soluzioni Informatiche
Avatar utente
MaXeR
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 3576
Iscritto il: 22/12/2004, 17:01
Località: Garda - VR


Torna a Kernel

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron