iceweasel icecat ed etica

Quando la scelta di un programma, di un sistema operativo non è solo legata alla preferenza o al budget...
La filosofia che sta dietro a Linux

iceweasel icecat ed etica

Messaggioda C410 » 25/03/2009, 11:00

Salve,
vorrei chiedervi se è possibile trattare qui un argomento, non propriamente tecnico ma importante secondo me dal punto di vista etico, naturalmente utilizzando termini "terra terra"  :-\ comprensibili a persone come me, appena approdate al mondo open source. Io personalmente ho deciso di imparare Linux per vari motivi, ho scelto la distro Debian solo per la filosofia, non sono ancora in grado di apprezzare altro. A proposito di browser ho cercato di approfondire la questione e qui: http://it.wikipedia.org/wiki/IceWeasel trovo la conferma che IceWeasel sia quello che mi mantiene il sistema diciamo "eticamente corretto" poi invece leggendo qui: http://linuxpedia.netsons.org/index.php?title=IceWeasel dalle prime 4 5 righe mi sembra di capire che Iceweasel si sia sporcato un pochino e adesso ci sia Icecat? O forse non è così, uno è esclusivamente di Gnu e l'altro è solo per noi di Debian infatti lo trovo già nel sistema? Però è anche vero che in linuxpedia (mio link sopra) a fine articolo dice a proposito di IcecatIl team di sviluppo della distribuzione Debian ha inserito all'interno dei repository ufficiali i pacchetti .deb pronti ... allora dovrei installarlo e disinstallare Iceweasel? Peggio di Amleto  :confused:
E non è ancora finita: ammesso di passare sopra e tenersi tutto per come sia, il rischio possono essere i plugin non free.
A proposito di Icecat in questa pagina http://www.gnu.org/software/gnuzilla trovo un link chiamato Free Addons e credo mi indichi quali siano appunto quelli liberi, come capire quali usare per Iceweasel? Ad esempio io non sono sicuro su flash, ho Shockwave Flash 9.0 r11 e non so s è free.
Spero di non aver esagerato, nonostante si leggano tante pagine a volte un minimo dubbio rende impossibile andare avanti e siccome questo argomento non viene mai trattato nello stesso posto, quindi in chiave di paragone questi restano irrisolti per gente come me.
Grazie a chi leggerà
Avatar utente
C410
Jr. Member
Jr. Member
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 12/03/2009, 20:35
Località: Rocca di Capri Leone

Re: iceweasel icecat ed etica

Messaggioda SoWhat » 25/03/2009, 12:02

La questione è diversa: Debian ha avviato il fork di Firefox chiamandolo IceWeasel nel 2006. Lo stesso ha fatto la FSF l'anno dopo. Poi, siccome i due progetti sono indipendenti, la FSF ha deciso di cambiare il nome al suo progetto.
Per quanto riguarda differenze sostanziali, non saprei. Entrambi i progetti dovrebbero equivalersi per quanto riguarda licenze e assenza di codice proprietario, ma non ho molti dati, probabilmente IceCat sarà "free" al 100%, dove IceWeasel si limita ad essere "open", ma sono solo supposizioni. Resta il fatto che IceWeasel è teoricamente integrato meglio in Debian, essendo sviluppato dai suoi sviluppatori. C'è chi parla di migliori prestazioni di IceCat, ma non ho mai provato.

Per quanto riguarda Flash, il plugin installato da Debian (swfdec) è rilasciato sotto licenza LGPL, quindi è software libero. Se invece volessi installare quello ufficiale di Adobe, quello è software proprietario.
Beati i Last In perché saranno i First Out
Avatar utente
SoWhat
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 182
Iscritto il: 03/01/2008, 14:04

Re: iceweasel icecat ed etica

Messaggioda C410 » 25/03/2009, 12:55

Grazie per i chiarimenti
Resta il fatto che IceWeasel è teoricamente integrato meglio in Debian, essendo sviluppato dai suoi sviluppatori.
infatti cercando in giro vedo che tutti quelli che utilizzano debian dicono di usarlo. Per il plugin di Adobe il mio era solo un esempio, Adobe la conosco, me per marchi diciamo meno noti come faccio a capire se si tratta di software proprietario o meno? Inoltre io ho appena messo Iceweasel senza essere io ad aggiungere Shockwave Flash, almeno credo, se è così perchè me lo trovo? Stasera lo disinstallo e lo reinstallo controllando tutto meglio e postando qui passo passo in modo da approfondire la questione se qualcuno pratico mi aiuta e sempre se vi va.
Buon pranzo
Avatar utente
C410
Jr. Member
Jr. Member
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 12/03/2009, 20:35
Località: Rocca di Capri Leone

Re: iceweasel icecat ed etica

Messaggioda marbel » 25/03/2009, 19:05

intanto bisogna dire che il link:
http://linuxpedia.netsons.org
non contiene informazioni corrette. icecat non è iceweasel e nessuno dei due è stato sostituito dall'altro.
partiamo dal progetto originale di mozilla e cioè firefox. questo software è libero e liberamente utilizzabile da tutti. è un software di altissima qualità e non a caso, se si sommano gli utenti dei vari sistemi operativi, windows compreso, l'utilizzo di firefox si aggira ormai intorno al 50% del totale. mozilla però ha deciso che il nome e il logo di firefox fossero proprietari (non voglio entrare nel merito del "a torto o a ragione". questa cosa non concorda con il contratto sociale e le linee guida di debian, così è stato deciso, all'interno della comunità debian, di utilizzare firefox, ma di non utilizzarne il nome e il logo. è nato così iceweasel. la FSF, anche se non ne comprendo il motivo, ha ritenuto evidentemente di non utilizzare iceweasel ma di mettere in circolazione un altro fork di firefox, chiamato icecat.
dal punto di vista "etico" come dici tu, ognuno è libero di esprimere una sua valutazione su tutto questo e, di adottare il software che ritiene più opportuno.
logicamente iceweasel, essendo un progetto debian, è quello che viene proposto con debian stessa.
veniamo ora ai plugin.
nessun browser, dei tre sopracitati, installa di default plugin tipo flash o altro, tantomeno quando sono proprietari. sono se mai le distribuzioni che installano insieme al browser altro software, in qualche caso anche proprietario. in debian non si corre questo "pericolo", perchè i repository sono ben distinti, ampiamente documentati e obbligano l'utilizzatore ad essere sempre coscente di quello che fa. In definitiva debian non ti vieta di installare alcuni plugin proprietari, se proprio non ne puoi fare a meno e ti mette a disposizione i pacchetti separati dagli altri, se esistono anche per gnu/linux (ovviamente a tutto c'è un limite), però ti avverte del "pericolo che stai correndo"
la FSF non condivide totalmente questo ragionamento e dice: è meglio che i plugin proprietari, anche quando esistono per gnu/linux, vengano tolti dalla circolazione e non vengano resi disponibili in nessun repository. poco importa poi se gnash non funziona bene e l'utente ha un bisogno impellente, per il suo lavoro o altro, di vedere i video flash.
quale dei due ragionamenti sia più corretto....... non si sà. non si può dare una risposta univoca.
la FSF segue la sua strada. debian segue una strada simile, ma non uguale.
stiamo, in questo caso, parlando di un orientamento desktop del software, e di questo, in qualche modo dobbiamo tenerne conto.
esprimo, credendo di rimanere in tema un mio parere:
io, gnewsense non lo avrei fatto partendo da ubuntu, ma avrei utilizzato come base debian e i suoi repository. non perchè ubuntu non la ritengo una distribuzione valida, anzi, è probabilmente una delle migliori dal punto di vista tecnico. anche ubuntu però deriva da debian, quindi mi sembrano giri assolutamente inutili.
marbel
 

Re: iceweasel icecat ed etica

Messaggioda ferdybassi » 25/03/2009, 19:36

Faccio i miei complimenti a marbel per l'analisi del fenomeno: equilibrata, chiarissima, senza nulla da aggiungere.
Scusate questo ot, ma ne ho sentito il bisogno.

Ciao ciao
Immagine  Immagine
Avatar utente
ferdybassi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 3285
Iscritto il: 28/12/2006, 4:22
Località: S. Angelo Lodigiano (LO)

Re: iceweasel icecat ed etica

Messaggioda C410 » 25/03/2009, 22:29

Grazie marbel, ho capito dal discorso dei plug-in e così mi sono potuto meglio documentare, Shockwave Flash di cui parlavo è questo Nome file: libswfdecmozilla.so sono eticamente tranquillo :) Non ne conoscevo ancora la differenza.
Avatar utente
C410
Jr. Member
Jr. Member
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 12/03/2009, 20:35
Località: Rocca di Capri Leone

Re: iceweasel icecat ed etica

Messaggioda brunology » 20/10/2009, 9:26

marbel ha scritto:
io, gnewsense non lo avrei fatto partendo da ubuntu, ma avrei utilizzato come base debian e i suoi repository. non perchè ubuntu non la ritengo una distribuzione valida, anzi, è probabilmente una delle migliori dal punto di vista tecnico. anche ubuntu però deriva da debian, quindi mi sembrano giri assolutamente inutili.


gNewSense 3 sarà basata su Debian
sembra che il motivo principale sia il fatto che nei repository di Debian ci sono meno pacchetti proprietari rispetto a Ubuntu, e questo semplifica le cose
[url=http://fedelibre.org/]Sito personale[/url]  |  [url=http://identi.ca/brunology]Identi.ca[/url]
Avatar utente
brunology
Full Member
Full Member
 
Messaggi: 173
Iscritto il: 28/10/2007, 12:20


Torna a Non solo programmi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti