[risolto] Il software non commerciale è libero?

Quando la scelta di un programma, di un sistema operativo non è solo legata alla preferenza o al budget...
La filosofia che sta dietro a Linux

[risolto] Il software non commerciale è libero?

Messaggioda Flobo » 02/06/2009, 17:05

Ovvero, il software che non può essere venduto, ma che rispetta le quattro libertà fondamentali stabilite dalla Free Software Foundation, è software libero?

Ho letto alcuni documenti sulla questione ma la cosa non mi è affatto chiara, spesso questa tipologia di software viene indicata come "software semi-libero", una definizione che però mi sembra ambigua.

Forse qualcuno del forum è in grado di schiarirmi le idee  :smilie:
Ultima modifica di Flobo il 10/10/2009, 21:44, modificato 1 volta in totale.
Stefano Filippa - Sito web + Web-Log
Avatar utente
Flobo
Hero Member
Hero Member
 
Messaggi: 503
Iscritto il: 15/04/2009, 14:04
Località: Varallo

Re: Il software non commerciale è libero?

Messaggioda borlongioffei » 02/06/2009, 17:50

ciao,

La cosa è abbastanza complessa...

Questo è quanto stabilisce la Free Software Foundation in merito ai diversi tipi di licenze: http://www.fsf.org/licensing/licenses/

Ci sono decine e decine di diverse licenze e ognuna può prevedere un  (chiamiamolo così) diverso grado di libertà.  La FSF ci dà una mano raccogliendole in 3 gruppi, probabilmente il software da te citato cade sotto "licenza di software libero, incompatibile con la GPL"...
Ma onde evitare di fare un riassunto stiracchiato ti invito alla lettura del testo originale,

ciao  :wink:
Avatar utente
borlongioffei
Hero Member
Hero Member
 
Messaggi: 744
Iscritto il: 03/03/2008, 15:54
Località: firenze

Re: Il software non commerciale è libero?

Messaggioda Flobo » 02/06/2009, 18:07

Grazie per la risposta, dopo cena leggerò il link che mi hai postato, la fame è fame  :biggrin:
Stefano Filippa - Sito web + Web-Log
Avatar utente
Flobo
Hero Member
Hero Member
 
Messaggi: 503
Iscritto il: 15/04/2009, 14:04
Località: Varallo

Re: Il software non commerciale è libero?

Messaggioda Flobo » 02/06/2009, 18:50

Facendo una ricerca per "commercial" all'interno della pagina linkata ho notato che tutte le corrispondenze si trovano nelle licenze definite come "Non-Free Software Licenses", nel senso che queste licenze vietano una ridistribuzione del software con finalità commerciale.

Secondo Daniele Giacomi, autore di Appunti di Informatica Libera, "il software che pur offrendo le quattro libertà fondamentali, non consente la commercializzazione per trarne profitto, non viene considerato «libero» in modo completo" e ancora "il software che non può essere commercializzato, pur soddisfacendo i punti elencati qui, viene considerato «software semi-libero»".

Mi chiedo se sia una sua interpretazione o meno, è il concetto di "semi-libero" che mi lascia proprio perplesso.
Ultima modifica di Flobo il 02/06/2009, 18:54, modificato 1 volta in totale.
Stefano Filippa - Sito web + Web-Log
Avatar utente
Flobo
Hero Member
Hero Member
 
Messaggi: 503
Iscritto il: 15/04/2009, 14:04
Località: Varallo

Re: Il software non commerciale è libero?

Messaggioda Flobo » 10/10/2009, 21:43

Ritorno a questo topic perché alla fine mi è stata indicato un link risolutore: http://www.gnu.org/philosophy/categories.it.html#semi-freeSoftware, nel caso possa tornare utile a qualcuno, si sa mai.
Stefano Filippa - Sito web + Web-Log
Avatar utente
Flobo
Hero Member
Hero Member
 
Messaggi: 503
Iscritto il: 15/04/2009, 14:04
Località: Varallo


Torna a Non solo programmi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti