Pagina 1 di 2

liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 19/06/2012, 18:19
da maxt
ogni tanto mi viene a mente questa domanda: come mai tutti parlano di liberta' in linux quando poi' nei sistemi *bsd c'e' maggiore liberta'? perche' tutti parlano di software libero per linux quando il software libero c'e' sempre stato ed era anche piu' libero?

Re: liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 19/06/2012, 19:42
da groll
se intendi licenze gpl like vs bsd like il punto è che con le gpl like ti assicuri che le 4 libertà siano sempre disponibili per tutti con una bsd non hai questa garanzia lo sviluppo potrebbe facilmente imboccare una strada non più libera.

A mio avviso le licenze bsd hanno senso solo se uno cerca finanziamenti\aiuti da aziende che non producono software libero che poi così saranno libere di usare il lavoro prodotto come meglio credono.

Re: liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 19/06/2012, 20:01
da maxt
con una bsd non hai questa garanzia lo sviluppo potrebbe facilmente imboccare una strada non più libera.


con una licenza bsd, uno puo' prendere il codice, farne un programma migliore e venderlo, ma cio' non toglie che il programma iniziale continua ad essere libero come e' sempre stato
quindi con il software uno e' libero di farci cio' che vuole..

con le licenze gpl manca questa ulteriore liberta'... (allora perche' strapparsi i panni di dosso per dire che linux e' libero come se fosse la novita' del secolo, quando software liberi c'erano anche prima e addirittura erano anche piu' liberi?.. mah)

Re: liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 20/06/2012, 7:21
da groll
maxt ha scritto:
(allora perche' strapparsi i panni di dosso per dire che linux e' libero come se fosse la novita' del secolo, quando software liberi c'erano anche prima e addirittura erano anche piu' liberi?.. mah)

non so dove hai letto una cosa simile ma linux non è di certo il primo esempio ne di software libero (ne bsd lo è) ne di software sotto gpl.

maxt ha scritto:
con una licenza bsd, uno puo' prendere il codice, farne un programma migliore e venderlo, ma cio' non toglie che il programma iniziale continua ad essere libero come e' sempre stato

perchè con la gpl non puoi farlo? L'unica differenza è che con le licenze bsd puoi farlo sfruttando il lavoro di altri senza dare nulla in cambio.

Re: liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 20/06/2012, 7:33
da maxt
e che senso ha vendere un software ed essere costretto a dare gratis i sorgenti ?? (se uno vuole rilasciarli ok.. ma essere obbligati mi sembra l'esatto opposto di liberta)
non c'e' liberta' di sfruttamento economico, e' questa e' una limitazione fortissima di liberta'...

Re: liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 20/06/2012, 10:09
da marcomg
Prendi in esempio Red Hat

Re: liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 20/06/2012, 10:12
da maxt
si, ma se redhat non fosse COSTRETTA, pensi che rilascerebbe i sorgenti??

Re: liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 20/06/2012, 10:54
da lablinux
maxt ha scritto:e che senso ha vendere un software ed essere costretto a dare gratis i sorgenti ?? (se uno vuole rilasciarli ok.. ma essere obbligati mi sembra l'esatto opposto di liberta)
non c'e' liberta' di sfruttamento economico, e' questa e' una limitazione fortissima di liberta'...

Libertà è partecipazione.
Non confondere libertà con sfruttamento.
Chiudendo i sorgenti e vendere il prodotto tolgo la libertà di usare i miglioramenti.

P.S. libertà/codice aperto è spesso associato a Linux non perché esista solo linux, ma è il progetto open source per definizione ma non è lunico. Ci sono software open source di spicco, tra cui Gimp, Blender, Qt e gtk ...

P.S2. dai un'occhiata qua http://it.wikipedia.org/wiki/Software_libero cerca Le "quattro libertà"

Re: liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 20/06/2012, 11:39
da maxt
Chiudendo i sorgenti e vendere il prodotto tolgo la libertà di usare i miglioramenti.


e' una questione contorta.. forse giusta lato utente, ma ingiusta per chi sta dall'altro lato

P.S. libertà/codice aperto è spesso associato a Linux non perché esista solo linux, ma è il progetto open source per definizione ma non è lunico.


e' proprio questo che non capisco... perche' linux e' l'open source per definizione.. quando l'open source c'e' sempre stato anche prima che ci fosse linux, e addirittura ancora piu' libero, potendo essere sfruttato da chiunque e per qualsiasi scopo


P.S2. dai un'occhiata qua http://it.wikipedia.org/wiki/Software_libero cerca Le "quattro libertà"


a me pare che proprio la quarta liberta' sia fuoriviante.. piu' che una liberta pare un obbligo

Re: liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 20/06/2012, 11:48
da Stemby
maxt ha scritto:a me pare che proprio la quarta liberta' sia fuoriviante.. piu' che una liberta pare un obbligo

Non sei mica obbligato a migliorare il programma, così come non sei obbligato a distribuire i sorgenti...

Lo sei solo se distribuisci i binari. Sì, questa è una limitazione della libertà, ma non tutti sono disposti a impegnarsi in un progetto senza aver la garanzia che nessuno potrà approfittarne a sbaffo.

Ti piacciono le licenze BSD? Benissimo, niente in contrario. Rilascia i tuoi software sotto una di queste licenze. Se sono validi, potranno essere inclusi senza problemi anche in Debian.

Linux è il progetto di software libero più noto perché è di gran lunga quello in cui vengono investiti i maggiori capitali e dedicate più ore di sviluppo. Bisogna però essere ignoranti forte per pensare che sia l'unico.

Ciao!

Re: liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 20/06/2012, 12:00
da maxt
Ti piacciono le licenze BSD?

si

Rilascia i tuoi software sotto una di queste licenze.


per i software fatti da zero non c'e' problema, il problema si pone per le modifiche a software gia' esistenti
se per esempio uno volesse modificare un programma GPL gia' esistente, migliorarlo di molto, non potrebbe rilasciarlo con licenza BSD, ma sarebbe COSTRETTO a rilasciarlo con licenza GPL..
ecco perche' google-chrome ha preso come base chromium (licenza bsd) e non altri browser... (e poi non credo che siccome esiste google-chrome, chromium chiudera' i battenti....)

Se sono validi, potranno essere inclusi senza problemi anche in Debian.


questo non lo metto in dubbio

Re: liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 20/06/2012, 12:02
da Stemby
maxt ha scritto:per i software fatti da zero non c'e' problema, il problema si pone per le modifiche a software gia' esistenti
se per esempio uno volesse modificare un programma GPL gia' esistente, migliorarlo di molto, non potrebbe rilasciarlo con licenza BSD, ma sarebbe COSTRETTO a rilasciarlo con licenza GPL..

E mi sembra anche giusto: questo è il desiderio dell'autore originale, che è il titolare del diritto d'autore. Non puoi mica obbligare l'umanità intera a pensarla come te, no?

Re: liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 20/06/2012, 12:05
da maxt
no, non voglio obbligare nessuno
pero' secondo me c'e' qualcosa che non va..


p.s.: non mi e' chiaro un concetto: ma l'autore di un programma opensource con licenza GPL, puo' decidere di cedere a una societa' la liberta' di sfruttamento dei sorgenti? cioe' puo' consentire che di quel programma si facciano anche versioni modificate, senza rilasciare sorgenti?

Re: liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 20/06/2012, 12:46
da marcomg
Le gpl sono più libere perché hai la garanzia che il software e i relativi fork rimarranno liberi!
Quelle cagatine di software che ho fatto per gioco sono in licenza gpl. Mi scoccerebbe che qualcuno lo possa utilizzare per altri fini (anche se per quanto faccia schifo nessuno lo comprerebbe mai XD).

Re: liberta linux < liberta bsd ?

MessaggioInviato: 20/06/2012, 12:47
da wakko_kid
maxt ha scritto:p.s.: non mi e' chiaro un concetto: ma l'autore di un programma opensource con licenza GPL, puo' decidere di cedere a una societa' la liberta' di sfruttamento dei sorgenti? cioe' puo' consentire che di quel programma si facciano anche versioni modificate, senza rilasciare sorgenti?

NI.
Potrebbe, se fosse l'unico autore.
Es: io faccio il programma X. Lo rilascio sotto 2 licenze, GPL e proprietaria.
Tizio prende la versione GPL aggiunge delle features interessantissime e me lo rimanda. A questo punto io la versione GPL non posso "chiuderla", poiché tizio ha lavorato rilasciando le modifiche sotto GPL.
Ergo, la versione originale del programma posso distribuirla con licenza proprietaria, la versione con le modifiche di tizio resta GPL.

Ergo2: se tu sei l'unico autore di un programma puoi sempre dire: "ma io avevo rilasciato una versione con licenza proprietaria all'inizio". Se però hai accettato modifiche di altri, da quel momento il programma è vincolato GPL.

Questo secondo la mia interpretazione.
Ci sono comunque aziende che rilasciano con doppia licenza (vedi Nokia (ex Trolltech) con le librerie Qt, alla base di metà dei programmi GPL con GUI)