Pagina 2 di 3

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 12/06/2013, 5:36
da marcomg
Ma l'installer chiede se vuoi utilizzare software non-free.

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 12/06/2013, 9:04
da pota
marcomg ha scritto:Ma l'installer chiede se vuoi utilizzare software non-free.

parli di debian? io non ricordo sta cosa..ubuntu lo fa..debian non mi sembra

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 12/06/2013, 9:52
da marcomg
pota ha scritto:
marcomg ha scritto:Ma l'installer chiede se vuoi utilizzare software non-free.

parli di debian? io non ricordo sta cosa..ubuntu lo fa..debian non mi sembra

Sono sicuro (expert install), l'ho fatto ieri!

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 12/06/2013, 16:03
da pmate
Virgilio_2 ha scritto:Beh... certo: se una distro mi permette di installarle liberamente quello che voglio, è ovviamente più libera di una che ostacolasse l'installazione di un software, di qualsiasi tipo esso sia.

È "ovviamente più libera" secondo te, non secondo la FSF. :)

La FSF sostiene che Debian non possa rientrare nel novero delle distribuzioni "libere" perchè comunque permette (con poco sforzo) di accedere a software "non-libero".
Quest'ultimo va contro le 4 "libertà" che dovrebbero invece essere garantite all'utente.
Una distribuzione che "permette" questo non può essere definita totalmente "libera" secondo gli standard della FSF.

È una questione puramente concettuale, non linguistica.

D'altronde, la licenza che più di tutte vuol garantire la libertà degli utenti è la gpl.
Bene, non esiste al mondo licenza più restrittiva.

"Restrizione" e "libertà", in questo contesto, sono assolutamente complementari.


pmate

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 12/06/2013, 17:45
da pota
pmate ha scritto:
Virgilio_2 ha scritto:Beh... certo: se una distro mi permette di installarle liberamente quello che voglio, è ovviamente più libera di una che ostacolasse l'installazione di un software, di qualsiasi tipo esso sia.

È "ovviamente più libera" secondo te, non secondo la FSF. :)

La FSF sostiene che Debian non possa rientrare nel novero delle distribuzioni "libere" perchè comunque permette (con poco sforzo) di accedere a software "non-libero".
Quest'ultimo va contro le 4 "libertà" che dovrebbero invece essere garantite all'utente.
Una distribuzione che "permette" questo non può essere definita totalmente "libera" secondo gli standard della FSF.

È una questione puramente concettuale, non linguistica.

D'altronde, la licenza che più di tutte vuol garantire la libertà degli utenti è la gpl.
Bene, non esiste al mondo licenza più restrittiva.

"Restrizione" e "libertà", in questo contesto, sono assolutamente complementari.


pmate

la libertà comporta delle rinunce

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 12/06/2013, 19:19
da ange
Vorrei comunque ricordare che la parola libertà può essere interpretata:
Libertà verso dell'utente: GNU GPL
Libertà verso gli sviluppatori: BSD (vedasi Mac).
Comunque tra Trisquel e gNewSense cambia solo che una è basata su Ubuntu e l'altra su Debian (ed è usata da Stallman)?

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 12/06/2013, 21:16
da galileo75
La GPL comporta delle restrizioni, vero .. se leggiamo i quattro punti essenziali da un altro punto di vista :P

Non puoi impedire a qualcuno di eseguire un programma.
Non puoi impedire a qualcuno di imparare.
Non puoi impedire a qualcuno di distribuire delle copie e di aiutare altre persone.
Non puoi impedire a qualcuno di non condividere un Software Libero che ha modificato.

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 12/06/2013, 22:18
da AS
Per quanto mi riguarda uso pacchetti non-free solo in fase di installazione/configurazione: per la precisione per il mio portatile è necessario installare i driver proprietati Ati (altrimenti va a fuoco il tutto! :D ) e il firmware-linux-nonfree per un modulo non riconosciuto dal sistema (non ricordo neppure quale, mi da solo fastidio il warning in fase di boot... ;D ). Fatto questo rimuovo le componenti contrib e non-free e vivo felice: temperature sui 37-38 gradi (con i radeon-free siamo sui 50-55 senza fare niente...) e Kde che va che è una bellezza! Questo con Debian posso farlo, con Trisquel no, a quanto pare. Che devo fare, devo fondere il il portatile solo per essere fedele alla FSF? No, grazie, con tutto il rispetto (sincero) per tutti coloro che lavorano senza prendere un soldo per la FSF, sia ben chiaro.

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 12/06/2013, 23:20
da pota
AS ha scritto:Questo con Debian posso farlo, con Trisquel no, a quanto pare. Che devo fare, devo fondere il il portatile solo per essere fedele alla FSF?

dovresti orientare i tuoi acquisti su prodotti che supportano driver liberi così come se usi mac e devi comprarti l'hardware supportato dal mac

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 12/06/2013, 23:48
da AS
Non mi nominare il Mac perché divento nervoso... ;)
A parte gli scherzi, le guerre di religione non mi interessano: Apple è una scelta di fede per giunta costosa, anzi costosissima. Io ho scelto Debian proprio perché posso usare prodotti economici (il mio Acer l'ho preso all' ipercoop per una cifra irrisoria) e usarli come voglio io, non come vogliono gli altri. Certo a bordo c'era (e c'è ancora) una Ati "maledetta" e ho dovuto aggirare il problema installando i driver proprietari ma è l'unico punto e devo essere sincero, non me ne importa poi molto. Quando troverò altrettanto facilmente e economicamente un pc senza sistema operativo e con hardware "pienamente" supportato da Linux (e qualcosa si sta muovendo, anche grazie a Ubuntu ma non solo) stai sicuro che me lo prendo al volo: e magari poi uso Debian lo stesso! :P :P :P

PS per curiosità tu usi Debian o Trisquel?

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 13/06/2013, 9:15
da pota
AS ha scritto:Non mi nominare il Mac perché divento nervoso... ;)
A parte gli scherzi, le guerre di religione non mi interessano: Apple è una scelta di fede per giunta costosa, anzi costosissima. Io ho scelto Debian proprio perché posso usare prodotti economici (il mio Acer l'ho preso all' ipercoop per una cifra irrisoria) e usarli come voglio io, non come vogliono gli altri. Certo a bordo c'era (e c'è ancora) una Ati "maledetta" e ho dovuto aggirare il problema installando i driver proprietari ma è l'unico punto e devo essere sincero, non me ne importa poi molto. Quando troverò altrettanto facilmente e economicamente un pc senza sistema operativo e con hardware "pienamente" supportato da Linux (e qualcosa si sta muovendo, anche grazie a Ubuntu ma non solo) stai sicuro che me lo prendo al volo: e magari poi uso Debian lo stesso! :P :P :P

PS per curiosità tu usi Debian o Trisquel?

io uso debian perchè come te ho qualche problemino con la scheda wireless che ha bisogno di firmware proprietari..io adoro debian e la sua stabilità..però ho scoperto che il vecchio portatile di mia madre supporta alla perfezione trisquel e credo che i miei futuri acquisti tecnologici saranno più consapevoli..come hai detto tu i tempi ormai sembrano abbastanza maturi e qualcosa si sta muovendo

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 13/06/2013, 11:29
da groll
comunque si può installare sia firmware che software proprietario su trisquel.
Il suo problema è che non sono in grado di gestire il progetto con le risorse attuali, i repository sono difatti pieni di pacchetti non aggiornati e con falle di sicurezza (pure debian ne ha ma non in così grandi quantità).

Mi chiedo poi perchè non prendere Debian, Fedora o qualche distribuzione quasi libera per i loro standard in cui il lavoro da fare è praticamente nullo.

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 13/06/2013, 11:45
da pota
groll ha scritto:comunque si può installare sia firmware che software proprietario su trisquel.
Il suo problema è che non sono in grado di gestire il progetto con le risorse attuali, i repository sono difatti pieni di pacchetti non aggiornati e con falle di sicurezza (pure debian ne ha ma non in così grandi quantità).

Mi chiedo poi perchè non prendere Debian, Fedora o qualche distribuzione quasi libera per i loro standard in cui il lavoro da fare è praticamente nullo.

infatti in precedenza era basata su debian..non so il perchè di questa mossa

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 09/10/2013, 17:10
da Tony White
Trisquel è basata su Ubuntu perché
Nonciclopedia - Ubuntu ha scritto:Ubuntu è un'antica parola africana che significa "Non so installare Debian"

;D

Seriamente: la filosofia è un incastro ipoteticamente infinito di opinioni. Si deve accettare il punto di vista, senza la necessità di imporre il proprio. Se Debian non è nell'elenco, a me poco importa.

Re: differenza tra debian e trisquel

MessaggioInviato: 11/10/2013, 13:22
da Danielsan
Debian e FSF perseguono obiettivi diversi. L'integralismo di FSF lo trovo valido e ragionevole come altrettanto le politiche adottate da Debian nella gestione dei pacchetti chiusi. Ci sono situazioni in cui per far funzionare correttamente un determinato hardware si è necessariamente obbligati ad utilizzare software proprietario, specialmente nei portatili, che me ne faccio di un S.O. che non mi permette di usare il mio PC?
Purtroppo bisogna scendere a compromessi.

FSF non deve farlo perché deve portare un messaggio forte e chiaro, Debian sostiene il software libero ma dato che si pone l'obiettivo di essere la distribuzione universale deve mantenere fede al suo impegno scendendo a compromessi. Però la pulizia e la distinzione che ha fatto verso i blob binari del kernel e il software chiuso mi sembrano ineccepibili. Senza considerare che sta nella sensibilità dell'utente scegliere cosa usare e cosa no.

Quindi pazienza se Debian non supera il test di integrità di FSF come allo stesso tempo ritengo giuste le prese di posizioni intransigenti di FSF.