Pagina 1 di 2

[RISOLTO] Chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 31/12/2016, 12:18
da DeadCanDance
ciao,
apro questa discussione solo a titolo informativo e per chiarirmi meglio le idee per quanto riguarda le licenze.
nello specifico, Debian ha la caratteristica di essere totalmente open source e fa uso di licenze gpl. Credo ciò sia vero, sia per il software impiegato (anche se poi vi è la possibilità di installare software non free da terze parti, o anche da alcuni repo ufficiali), che per il sistema operativo in se, e quindi per il codice che lo caratterizza (correggetemi se sbaglio).

Visto che la licenza gpl impone che puoi prendere un software con tale licenza, modificarlo e migliorarlo a patto che lo ripubblichi con licenza gpl, allora tutti i sistemi operativi linux sono per forza gpl, quindi cos'è che caratterizza una distribuzione piuttosto che un'altra? non dovrebbero essere tutte le distro con licenza gpl (a prescindere dal software utilizzato)e totalmente open source? e perchè red hat è a pagamento? inoltre se si parte da licenza gpl come può red hat scrivere nella sua licenza quanto riportato nel punto 2 del link?
http://www.redhat.com/licenses/it/rhel_rha_eula.html

per favore aiutatemi a capire.
grazie!

Re: chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 31/12/2016, 15:30
da dring
Incomincio con alcune imprecisioni ma che sono fondamentali.
Guai a confondere "open source (OS)" con "software libero (SL)".
Necessariamente un SL è anche OS, ma un software OS non è detto che sia anche libero.
OS significa solo che il codice sorgente è liberamente visionabile, ma per modificarlo ed usare la versione modificata è necessario che la licenza con cui è stato rilasciato il software OS lo permetta, le licenze GPL (che hanno le 4 libertà) lo permettono e quindi in questo caso il software oltre che essere OS è anche libero.
https://www.gnu.org/philosophy/free-software-for-freedom.it.html

L'installazione predefinita di Debian è configurata in modo da installare solamente "software libero".
Il "software non libero" viene reso disponibile a coloro che vogliono accettare il rischio dei suoi mali (è per questo che FSF non considera Debian completamente libera).
L'accesso al software non libero distribuito dal progetto Debian si ottiene modificando il file /etc/apt/sources.list.
L'idea di base è di avere contrib e non-free tra le componenti, insieme alla componente main (che ha SL), alla fine di ciascuna riga in modo che anche le suite del software non libero e quello contribuito possano essere scaricate da ciascun archivio software.
https://wiki.debian.org/it/DebianSoftware

Una distribuzione non viene rilasciata come un monolite con una particolare licenza, poiché è costituita da tanti software ciascuno con la propria licenza.
Debian ramo "main" ha solo software con licenza GPL o licenze con essa compatibili.
La GPL non impedisce di avere software privativo accanto a software libero, ciò che fa Red Hat ad es.
Infatti Red Hat non è una distribuzione completamente libera come invece lo è Debian predefinita.
In sostanza RH è costituita da pezzi di software a licenza libera (GPL) più pezzi con licenza non libera.
È ovvio che i pezzi "liberi", se sotto GPL, devono sottostare alla licenza GPL e quindi possono essere redistribuiti solo sotto tale licenza.
Infine il vero proprietario del software rimane in tutti i casi il "creatore" del software e la licenza da questi scelta ne tutela proprietà e diritti.

Lo stesso kernel Linux non è del tutto libero.
Il kernel che distribuiscono alcune distribuzioni (di solito Linux) include dei blob: pezzi di codice binario, distribuiti senza il codice sorgente, di solito per consentire l'utilizzo di qualche periferica.
https://www.gnu.org/distros/common-distros.html

Free Software non significa gratis, ma significa libero! Nulla vieta di venderlo e di farci i soldi.
https://www.gnu.org/philosophy/selling.it.html

Se ho sbagliato corrigetemi :-)

Re: chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 31/12/2016, 22:59
da DeadCanDance
sei stato abbastanza chiaro, ma a questo punto mi sorge un piccolo dubbio, debian non è proprio una distribuzione libera come viene detto, e magari lo è fedora che dice (almeno nel loro wiki) di essere totalmente open source e di impiegare softare libero..

Re: chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 01/01/2017, 10:40
da dring
DeadCanDance ha scritto:sei stato abbastanza chiaro, ma a questo punto mi sorge un piccolo dubbio, debian non è proprio una distribuzione libera come viene detto, e magari lo è fedora che dice (almeno nel loro wiki) di essere totalmente open source e di impiegare softare libero..

forse non sono stato chiaro.
Debian non è libera secondo la guida FSF solo perché mette a disposizione dell'utente i repo "contrib" e "non-free" e quindi permette di installare, se si vuole, anche pacchetti non liberi insieme a quelli predefiniti del repo "main" che sono tutti liberi.

Fedora, derivata RH, è evidentemente totalmente open source, ma non è affatto libera perché in modo predefinito (di default) installa pacchetti non liberi insieme a pacchetti liberi; per essere libera non dovrebbe installare pacchetti "non liberi".
La versione libera di Fedora è Blag.

Ad esempio Trisquel GNU/Linux, che è una derivata da Debian, è una distribuzione libera secondo FSF.
Qui trovi le distribuzioni libere.

Ricorda che in generale tutti i pacchetti delle distribuzioni GNU/Linux sono tutti open source, ma non tutti sono liberi con licenza GPL.

Re: chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 01/01/2017, 10:53
da Aki
dring ha scritto:Debian non è libera secondo la guida FSF

Non è proprio così: la FSF non promuove Debian (e neanche Fedora) come distribuzione consigliata da FSF per i motivi che hai indicato (e riportati in https://www.gnu.org/distros/common-distros.en.html); per Debian GNU/Linux:
Debian's Social Contract states the goal of making Debian entirely free software, and Debian conscientiously keeps nonfree software out of the official Debian system. However, Debian also provides a repository of nonfree software. According to the project, this software is “not part of the Debian system,” but the repository is hosted on many of the project's main servers, and people can readily find these nonfree packages by browsing Debian's online package database and its wiki.

There is also a “contrib” repository; its packages are free, but some of them exist to load separately distributed proprietary programs. This too is not thoroughly separated from the main Debian distribution.

Previous releases of Debian included nonfree blobs with Linux, the kernel. With the release of Debian 6.0 (“squeeze”) in February 2011, these blobs have been moved out of the main distribution to separate packages in the nonfree repository. However, the problem partly remains: the installer in some cases recommends these nonfree firmware files for the peripherals on the machine.

Al contempo, gli utenti Debian interessati sanno benissimo che l'installazione di Debian è conforme alle linee guida FSF se ci si limita ad usare l'area main del repository dei programmi (che è quella installata di default) superando la specifica eccezione sollevata dalla FSF.

Re: chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 01/01/2017, 21:18
da Selky
Scusate l'intromissione, è una stupidata e anche se facilmente raggiungibile dal menu presente nella pagina, segnalo che c'è la possibilità ci comprendere il discorso in italiano... https://www.gnu.org/distros/common-distros.it.html

Re: chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 01/01/2017, 22:26
da Aki
Selky ha scritto:Scusate l'intromissione, è una stupidata e anche se facilmente raggiungibile dal menu presente nella pagina, segnalo che c'è la possibilità ci comprendere il discorso in italiano... https://www.gnu.org/distros/common-distros.it.html

@selky: ho espressamente citato la versione in lingua originale poiché, a mio avviso, in alcune parti la traduzione italiana non rende appieno il significato di quella inglese.

A esempio, nel preambolo del link citato è indicato in inglese:
Explaining Why We Don't Endorse Other Systems
ed in quella italiana è indicato:
Perché non approviamo altri sistemi

Il termine inglese "endorse", a parere dello scrivente, deve intendersi "promuovere" o "sostenere" piuttosto che "approvare". In ogni caso, se possibile, sempre meglio accedere alla fonte.

Re: chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 02/01/2017, 0:38
da Selky
@Aki hai ragione e ne sono consapevole ma per tutti coloro, compresa la sottoscritta, che non "masticano" l'inglese quanto te è più facile capire il discorso. L'alternativa più semplice è affidarsi a google translate, il risultato ovviamente non bello è molto simile alla frase citata nella pagina italiana. Questo è google-translate: "Spiegando perché non approvare altri sistemi".

Re: Chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 02/01/2017, 12:18
da Aki
@DeadCanDance: la discussione può considerarsi conclusa come "risolta" rispetto al quesito posto ?

Re: Chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 02/01/2017, 13:44
da DeadCanDance
Si adesso modifico il titolo, ma volevo chiedere ancora una cosa, debian è indipendente (per fortuna), mentre fedora è una derivata da red hat, questo implica dei vincoli o può essere considerata una distribuzione indipentente?

Re: [RISOLTO] Chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 02/01/2017, 14:26
da dring
Definiamo cosa significa "indipendente", se ha significato che non dipende da una azienda commerciale, allora Fedora non è indipendente e lo è invece Debian.
Allo stesso modo Ubuntu è dipendente da Canonical, Trisquel è indipendente perché non ha alle spalle una azienda.

Secondo me indipendente significa se ha alle spalle una community indipendente, es. Debian oppure il pacchetto LibreOffice che "dipende" dalla The Document Foundation.

Re: [RISOLTO] Chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 02/01/2017, 14:56
da DeadCanDance
per indipendente intendo che vi è la possibilità di seguire una propria politica senza l'influenza di qualcosa o di qualcun altro...detto ciò, debian può seguire la propria strada tranquillamente in quanto vi è una propria community che decide in modo democratico (almeno credo), mentre fedora deve sempre sottostare a quanto dettato da RH?
perchè un conto è avere alle spalle una community che impone delle direttive, un altro una community che non detta legge.

Re: [RISOLTO] Chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 02/01/2017, 16:54
da marcomg
In debian c'è comunque la commissione tecnica... è eletta dagli sviluppatori ;)

Re: [RISOLTO] Chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 02/01/2017, 17:05
da Aki
Le regole di governo di Debian sono formalizzate nella Debian Contitution.

Re: [RISOLTO] Chiarimento sulle licenze

MessaggioInviato: 04/01/2017, 14:26
da DeadCanDance
quindi le differenze tra un sistema operativo ed un altro sono nulle? cioè ogni distribuzione decide solo quali pacchetti usare e quali no? non vi sono differenze tra debian, slack, arch, fedora ecc se non quali servizi e programmi installare di default e quali versioni (ad esempio arch è rolling release e debian stable usa software vecchissimo)..
oltre questo e alle decisioni della comunità quali differenze ci sono tra l'installazione del sistema base di debian e le altre distro?